IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bocce, ad Andora quarto titolo italiano per Fabrizio Deregibus con tre liguri sul podio fotogallery

Nell'Under 18 a Racconigi argento per i giovani andoresi

Andora. Conferma per Fabrizio Deregibus della Brb Ivrea sul gradino più alto del podio nel campionato italiano individuale della categoria A maschile, cui hanno preso parte 110 giocatori.

Ad Andora l’atleta piemontese ha conquistato il quarto titolo della carriera, sicuramente il più sudato. Nella finale, disputata davanti ad una tribuna gremita in ogni ordine di posto, Deregibus è infatti riuscito a prevalere 12-11 sul mancino valbordimese Simone Nari (Perosina Boulenciel) dopo essere stato sotto 2-9 e 7-11. Un match giocato ad alto livello, nonostante la stanchezza dopo due intense giornate. Decisiva l’ultima bocciata, andata a segno, pochi secondi dopo lo scadere delle due ore, sul punteggio di 11-11 e punto a terra per Nari.

Deregibus sabato ha superato Piccin (Spilimberghese), Borgogno (Forti Sani), M. Mana (Saviglianese), Carrera (Perosina), mentre nella mattinata di domenica ha avuto la meglio su Ormellese (Noventa). In semifinale ha poi prevalso 13-8 sul ventimigliese Marino Artioli, mentre Nari si è sbarazzato 13-1 di un altro dei grandi favoriti, Carlo Ballabene (Brb Ivrea), di Santa Margherita Ligure.

Oltre ad Ormellese, quinta posizione anche per Flavio Avetta (Gaglianico), Andrea Collet (Perosina) e Claudio Gassino (Gaglianico). Tra i cinque alfieri dell’Andora Bocce il migliore è stato Paolo Longagnani, arrivato sino al terzo turno, nel quale si è inchinato al valdostano Contoz.

A consegnare i vari premi sono stati, in rappresentanza del Comune di Andora, il sindaco Mauro Demichelis, il vice con delega allo sport Paolo Rossi e l’assessore Patrizia Lanfredi; per la Federazione Bocce il vicepresidente nazionale Marco Bricco, il presidente del comitato regionale Ginetto Pastorelli, la responsabile del Ctt di Albenga Franca Catania e la segretaria Simona Abbacchi; per l’Andora Bocce il presidente Franco Revello ed il vice Silvio Ravecca. Autorità coadiuvate dagli altri componenti del direttivo e dai giovanissimi dell’Arnasco Bocce (Alessandro Curto, Stefano Sciutto, Daniele Curto, Nicolas Gallizia ed Ermanno Ferraro), che tra qualche giorno saranno protagonisti dei campionati italiani Under 15 a Noventa di Piave.

Ben nove i “fischetti” che sono stati impegnati sui campi di Andora, Albenga, Diano Marina e Garlenda. Oltre al direttore di gara, Gianenrico Gontero (comitato Valle Susa Pinerolo), Claudio Berto, Pietro Ghersi, Cosimo Montemurro, Marco Morotti, Giuseppe Nappi, Enzo Petenzi, Carlo Proci e Stefano Trinchero.

L’organizzazione è stata curata dall’Andora Bocce sotto l’egida e per conto della Federazione Italiana Bocce, con la collaborazione ed il patrocinio del Comune di Andora, con il patrocinio del Coni Savona e con il sostegno della Fondazione De Mari.

Molto gradite sono stati gli omaggi (piante e prodotti tipici) che il comitato organizzatore ha consegnato aa tutti i giocatori e agli ospiti.

Decisamente sorridente a fine manifestazione il presidente dell’Andora Bocce Franco Revello. “Siamo davvero soddisfatti di come sono andate le cose – ha commentato Revello -. Tutto è andato per il meglio. Ringrazio la Federazione per la fiducia che ha riposto in noi e tutti coloro che hanno collaborato e permesso la realizzazione di questa manifestazione. Speriamo che in futuro si possano ripetere esperienze come questa. Mi auguro che i partecipanti tornino a casa con un buon ricordo e, come ha detto in sindaco, abbiano occasione di tornare ad Andora. Con i nostri giovani non è arrivato lo scudetto, ma il secondo posto ci riempe egualmente di gioia“.

A Racconigi, in provincia di Cuneo, è arrivato l’argento per i giovani dell’Andora Bocce nella final four del campionato italiano Under 18 a squadre. I ragazzi di Angelo Cappato (Gabriele Gandalino, Gianluca Gottardo, Maicol De Toffol e Alessio Purita), dopo aver avuto la meglio agli spareggi in semifinale sulla Veloce Club, hanno ceduto 8-4 in finale ai friulani della Spilimberghese. Da oggi avranno comunque la possibilità di agguantare altre medaglie, sempre a Racconigi, nelle varie prove tradizionali, sempre a livello di Under 18.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.