IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I Beatles a Varazze: revival con i Plastic Onion Band e il sosia genovese di John Lennon

Questa sera alle ore 21:30 in piazza Fabrizio De André

Varazze. Questa sera alle ore 21:30 presso il Bar La Beffa in piazza Fabrizio De André la Plastic Onion Band debutterà nella Riviera di Ponente con una serata di musica a base dei successi di Beatles e John Lennon da solista. Il progetto musicale prende spunto dal tour programmato da Lennon stesso per la primavera del 1981: si trattava di una serie di concerti che lo avrebbe portato a toccare le principali città degli Stati Uniti e che avrebbe presentato in scaletta i grandi successi del periodo solista, alternati alle hit dei Beatles. All’epoca John Lennon e Paul McCartney avevano anche concordato di tornare a collaborare nel gennaio 1981 per la realizzazione del nuovo album di Ringo Starr.

Il nome del gruppo ironizza sulla band di Lennon e Yoko Ono composta prima dello scioglimento ufficiale dei Beatles, in occasione del Festival del Rock ‘n’roll di Toronto a fine del 1969, la Plastic Ono Band. Una sorta di “gruppo musicale virtuale”, formato da chiunque si trovasse di volta in volta a suonare con la coppia. Il loro primo memorabile singolo fu “Give peace a chance” nel 1970. Plastic Ono Band è anche il titolo del primo album solista di Lennon. La parola “onion” prende spunto dalla canzone “Glass onion”, scritta e incisa da Lennon e i Beatles e inserita nel White album.

“Il progetto che stiamo portando in giro nasce dalla voglia di fare qualcosa di diverso dai numerosi tributi dedicati ai Beatles, nuovo perché non ancora esplorato da altri in Italia”, commenta Davide Canazza, leader del gruppo.

Il repertorio del gruppo genovese ripercorre i grandi successi dell’ex Beatle, spaziando da “Lucy in the sky with diamonds”, “Come together”, “I feel fine” a “Imagine”, “Woman” e “Instant karma”: tutte canzoni che hanno fatto la storia della musica contemporanea e che ognuno di noi associa a momenti indimenticabili di vita vissuta. Lo spettacolo comprende ben 28 pezzi per lo più noti al pubblico perché pescano nel repertorio lennoniano e in quello beatlesiano, da “Imagine” a “Help”, passando per “Woman” e “Strawberry fields forever”.

La band è formata da Davide Canazza (voce, chitarra e piano), Roberto Leoncino (basso e cori), Flavio Simoni (chitarra solista e cori), Alfredo Bosch (batteria) e Beppi Menozzi (tastiere).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.