IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Andora, selfie sulla spiaggia per promuovere il Basilico Genovese Dop

Ad invitare i turisti a conoscere il basilico di qualità anche l’assessore regionale all'agricoltura Stefano Mai

Andora. “Spiagge Didattiche”, martedì 18 luglio, ad Andora con i giovani chef dell’istituto alberghiero di Alassio, che inviteranno i turisti a fare i selfies per far conoscere sui social la bontà del Basilico Genovese Dop. L’iniziativa è promossa dall’Istituto Giacardi-Galilei-Aicardi di Alassio, in collaborazione con il Consorzio di tutela del Basilico Genovese Dop, il Comune di Andora e gli stabilimenti balneari di Andora e ha come obbiettivo far conoscere i prodotti Dop liguri e locali.

Ad invitare i turisti allo scatto al profumo di basilico ci sarà Stefano Mai, assessore regionale all’agricoltura, insieme agli amministratori del Comune di Andora e Elena Ambrogio, produttore di Basilico Genovese Dop, presente in rappresentanza del Consorzio.

Con l’obiettivo di lanciare l’ #basilicogenovesedop, ideato per il Consorzio di tutela del Basilico Genovese Dop, gli studenti-chef, vestiti di tutto punto, scenderanno in alcune spiagge di Andora, intorno alle 17.00. Presenteranno ai turisti la qualità del prodotto e inviteranno i bagnanti a fare un selfie da condividere sui loro profili social.

Per l’occasione, i bagnini di alcuni stabilimenti indosseranno una maglietta rossa griffata con le scritte Spiagge Didattiche #basilicogenovesedop.

Andora che è stata scelta come set dell’iniziativa perché la sua piana è la seconda in Liguria per produzione di basilico: “Accogliamo con entusiasmo questa iniziativa che valorizza una produzione così importante della nostra piana – ha dichiarato il sindaco di Andora Mauro Demichelis – La promozione del territorio deve passare anche attraverso i prodotti locali d’eccellenza frutto dell’attività agricola, realtà importante dell’economia locale insieme che insieme al turismo e all’artigianato . Invitiamo i turisti a condividere sui socialil logo del Basilico Genovese Dop e a scegliere i prodotti della piana a chilometri zero durante i loro soggiorni ad Andora.”

Il Consorzio di tutela del Basilico Genovese Dop ha voluto aderire al progetto didattico promosso dall’istituto alberghiero che da tempo utilizza i social per la promozione dei prodotti liguri. Lo scorso inverno, il Basilico di Andora era arrivato sulle piste da sci grazie ad una collaborazione con la Coa ed il Comune di Andora.

“Le spiagge didattiche rappresentano un’occasione unica in cui il basilico genovese dop non poteva mancare – dice Gianni Bottino segretario del Consorzio – Raggiungere i consumatori e i turisti nei luoghi di vacanza ci permette di ottenere un effettivo risultato sicuro: far conoscere il marchio che contraddistingue un prodotto di qualità che è l’emblema della gastronomia ligure”.

Franco Laureri docente dell’istituto alassino e fra i coordinatori del progetto “Spiagge Didattiche” ha dichiarato: “L’iniziativa, promossa dal consorzio di tutela si propone, attraverso iniziative, eventi ed educational, di sfruttare l’effetto engagement delle piattaforme social per trasformare il turista e gli avventori degli stabilimenti balneari della Liguria in promotori del prodotto. La location di Andora è ideale – prosegue Laureri – perché oltre ad essere ‘Città dell’Olio’, piana di produzione del basilico e di tante eccellenze, grazie agli oltre 150 soci della Coa, coltivatori diretti e non, di tutta la Val Merula e nei paesi limitrofi, è un comune che ben rappresenta tutti i campi delle produzioni agricole, orticole, floricole ed aromatiche.”.

Il progetto, patrocinato dalla Regione Liguria e dal Comune di Andora ha visti impegnati nell’educational i giovani chef Martina Falcone, Simone Neri, Fabio Fiorito, Elisa Angelotti, Tarlhane Muniz, Beatrice Floccia, Luca Schivo, Anna Gai, Martina Enrico, Andrea Lila, Shugaiev Oleksandr, Grazia Bottiglieri, Alessia Comitangelo, Clara Lo Presti, Aurora Donadeo, Gabriele Valle, Edoardo Zocco, Silvia Neini, Alessia Barbieri e Tania Rosso del Laboratorio Permanente delle eccellenze dell’Alberghiero di Alassio coordinati dai docenti Antonella Annitto, Franco Laureri e Monica Barbera.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.