IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Andora, a Borgo di Rollo il “Concerto di Mezza Estate” festeggia la decima edizione

Serata speciale con lo Stabat Mater di Brunetti eseguito da manoscritto

Andora. Compie 10 anni il “Concerto di Mezza Estate”, spettacolo di beneficenza promosso dall’Associazione Culturale Amici della Festa delle Erbe di Rollo di Andora, il cui ricavato viene devoluto a Medici Senza Frontiere. Il concerto si terrà in piazzetta della Chiesa Santissima Trinità la sera del 29 luglio alle ore 20:30.

“È un evento molto atteso dagli amanti della musica – spiegano gli organizzatori – Quest’anno la serata sarà speciale: lo Stabat Mater del 1764 di Giovan Gualberto Brunetti, autore devoto del genio di Pergolesi, verrà eseguito direttamente da manoscritto. Un evento straordinario, una serata musicale da non perdere, con grande tensione scenica nel lamento doloroso e dolcissimo della Madonna ai piedi della croce”.

Nella serata la chiesa si vestirà di fiori in omaggio alla Vergine Maria come simboli di pietà, di consolazione e serenità. La prima parte del concerto sarà dedicata a brevi composizioni del barocco italiano tra il 1600 e 1700 raramente eseguiti. Nell’intervallo gli ospiti si potranno intrattenere per un breve benvenuto frizzante, dolce e salato, al lume di candela. Quindi si porteranno i lumini all’interno della chiesa per la seconda parte, con l’avvio dell’affascinante musica e canto dello Stabat Mater.

Il concerto viene realizzato ogni anno per scopo benefico, con l’organizzazione degli Amici della Festa delle Erbe, i’importante contributo e l’iniziativa della Matthiesen Foundation di Londra e della “Aristea” in ricordo di Lanfranco Bassi, il patrocinio del Comune e l’accoglienza della Chiesa Santissima Trinità.

L’offerta minima per il biglietto è di 20 euro. I ragazzi fino a 12 anni e gli ultra 80 saranno ospiti. A fine serata sarà donata una bellissima pianta di rosa ad un componente del pubblico, ad un numero estratto dal violino più giovane.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da hadrianus

    Bravi – Questa è cultura che il borgo di Rollo merita date anche le sue storiche origini ( che purtroppo ormai pochi andoresi conoscono )- Complimenti agli organizzatori.