IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ambulanze e inquinamento acustico, M5S Savona all’attacco della Lega

I grillini: "La città è sporca e degradata, ma loro pensano a zittire i mezzi di soccorso"

Più informazioni su

Savona. “Ringraziamo il consigliere Rossi che ha finalmente chiarito quali sono le priorità della Lega per Savona. Non la sicurezza, non le strade sporche e certo non i cassonetti che traboccano di spazzatura. Niente di tutto ciò. La priorità è inviare la polizia municipale a zittire le sirene delle ambulanze perché disturbano. Sembra una barzelletta ma purtroppo non lo è”. Così il Movimento 5 Stelle di Savona parte all’attacco sulla questione dell’interpellanza sull’inquinamento acustico dei mezzi di soccorso.

“L’interpellanza presentata dalla Lega, firmata dal consigliere Rossi e dal capogruppo Dallaglio, parla chiaro: le ambulanze azionano sistematicamente le sirene senza averne necessità e causano un grave inquinamento acustico. Il numero di agenti della polizia municipale è ridotto all’osso, i turni notturni sono stati azzerati, gli agenti sono impossibilitati a gestire l’ordinario e la Lega vuole mandare gli agenti a inseguire le
ambulanze per verificare che il paziente sia abbastanza grave da permettere l’uso delle sirene a norma di legge!. I consiglieri della Lega si sono accorti di essere, da oltre un anno, al governo della città? Qualcuno li avvisi che insieme al resto della maggioranza hanno votato a favore di due delibere che paralizzano il ricambio generazionale e l’incremento del personale, producendo effetti devastanti sull’operatività della polizia municipale” aggiungo i pentastellati.

“Ci rivolgiamo direttamente al consigliere Rossi per informarlo che non corrisponde al vero la sua affermazione che le sirene possano essere azionate solo in presenza di traffico intenso e che, al contrario di quanto egli pensa, non sono gli autisti delle ambulanze a decidere autonomamente se azionare o meno la sirena. In qualità di consigliere comunale, Rossi dovrebbe infatti sapere, e in caso contrario lo invitiamo a informarsi, che esistono norme specifiche e protocolli precisi che disciplinano l’utilizzo della sirena da parte delle ambulanze. La centrale operativa del 118, sulla base delle condizioni del paziente, assegna un codice ad ogni intervento e i militi delle pubbliche assistenze, in caso di codice giallo o rosso, non solo sono autorizzati, ma sono obbligati ad azionare i segnalatori luminosi ed acustici per soccorrere nel più breve tempo possibile un paziente grave” proseguono dal Movimento 5 Stelle.

“Invitiamo infine il consigliere Rossi a riflettere sul fatto che le sirene delle ambulanze, oltre alla vita del paziente, tutelano la sicurezza dei volontari sul mezzo e dei cittadini che circolano sulla strada. Ci auguriamo che la Lega si scusi con i cittadini e con i militi delle pubbliche assistenze per il grave attacco denigratorio nei loro confronti e invitiamo i consiglieri e gli assessori della Lega a risolvere i reali problemi della città, sempre che siano in grado di farlo” concludono dal Movimento 5 Stelle.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.