IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga pronta a ritornare al 1227: ecco le novità del Palio, tra quartieri in sfida, cantine e mostre sulla tortura fotogallery

Grande attenzione alla sicurezza: si potrà entrare solo da 4 porte, le altre serviranno per uscire

Albenga. Fervono gli ultimi preparativi per l’allestimento del Palio che, da giovedì 20 a domenica 23 luglio, farà tornare il centro storico ingauno all’epoca medievale. È ormai iniziato infatti il conto alla rovescia per l’attesissimo Palio Storico di Albenga che riporterà la città come di consueto al 1227, anno in cui l’Imperatore Federico II inviò Ottone, suo delegato imperiale, ad Albenga a dimostrare l’appoggio del Sacro Romano Impero alla città e garantirne la tutela contro gli intrighi della Repubblica di Genova.

Albenga. la presentazione del Palio 2017

Durante i quattro giorni del Palio, nella suggestiva cornice del Centro Storico albenganese si alterneranno numerose attrazioni, spettacoli di giocolieri, musici, mangiafuoco, armigeri, danze, combattimenti in armi, tornei di cavalieri. Ogni giorno, le vie e le piazze saranno animate da banchi didattici con antichi mestieri, esposizione di rapaci, prove di tiro con l’arco e il mercatino medievale.

La sfida tra i quattro Quartieri Sant’Eulalia, San Giovanni, Santa Maria, San Siro per la vincita del “Palio” sarà incentrata su varie competizioni: tiro con l’arco, tiro alla fionda, tiro alla fune e la nuova Famiglia medioevale. Novità di quest’anno è la consegna di un premio dedicato a ogni singolo gioco che il quartiere si aggiudicherà.

All’interno della “Taberna nunc est bibendum” (ora si deve bere per dimenticare) della Veggia Arbenga, si troverà la Mostra “Gli strumenti di tortura nel Medioevo” realizzata in collaborazione con l’Associazione “La Duecentesca” di Milano. Oltre alla degustazione dei prodotti tipici locali si avrà la possibilità di acquistare il libro di Angelo Gastaldi, “Piante della Selva Mediterranea” scritto a mano e con splendidi dipinti con uno sconto speciale.

Ricompariranno nei caruggi figure del tempo passato: riapriranno le vecchie cantine, giocolieri e musici allieteranno il Podestà, i Nobili e i Popolani per quattro giorni. I quartieri si affronteranno, in singolar tenzone, per contendersi il Palio, con giochi che terranno il popolo con il fiato sospeso. Le puellae incederanno portando i colori dei quartieri che andranno a rappresentare e nella serata finale di domenica verrà eletta la Pulcherrima Puella 2017 che vedrà come madrina d’eccezione la presentatrice di RaiDue Elena Ballerini, pronta a premiare la “più bella” del Palio – per storicità d’abito e bellezza generale.

Gli spettacoli di quest’anno vedranno la partecipazione de La Duecentesca, Compagnia di Chiaravalle, Compagnia d’Arme Unicorno d’Argento, Gilda del tempo, Sagitta Imperiali, Ars Lecco, Axvxa, Flos Et Leo, I Sonagli di Tagatam, Ianna Tampè, Milfo lo Buffon Giullare, Arkana Pipe Band, Schola Tamburi Storici di Conegliano, Majestic Falconry, Ravensane, Monaldo Istrio lo Giullaro, Associazione Brianza Medievale, Sbandieratori e Musici San Damiano d’Asti, Pier Paolo Pederzini, I Dolciniani, I Luporum Fil.

In Piazza del Popolo, inoltre, un percorso con giochi antichi e spettacoli di principi, fate e mangiafuoco allieterà i più piccoli all’interno del Palio dei bambini organizzato dal Caffè Letterario I Giardinetti.

“Il Palio Storico di Albenga è ormai diventato un appuntamento imperdibile sia per i residenti che per i molti turisti presenti in città – spiega il sindaco Giorgio Cangiano – la nostra amministrazione ha sostenuto fin dall’inizio la nascita di questa associazione cittadina che ha come obiettivo la valorizzazione del centro storico e l’organizzazione di un evento che ha importanti ricadute turistiche ed economiche per la città. Un ringraziamento particolare va rivolto ai quartieri e a tutti coloro che partecipano attivamente, con allegria e sana competizione, rendendo il Palio un evento unico nel suo genere. Non so quale quartiere si aggiudicherà quest’anno il Palio Storico ma sono certo che se verrà mantenuta la voglia di stare insieme, di divertirsi e di condividere sane emozioni, il vero vincitore sarà la Città di Albenga. Complimenti a tutti”.

“E tutto pronto per un grande evento che vede la città protagonista – dice l’assessore al Turismo Alberto Passino – Come in tutti i grandi eventi ci sono sempre delle novità: tra le tante il libretto dato dall’Associazione Palio Storico di Albenga, che è responsabile non solo delle animazioni e degli spettacoli ma anche dei giochi, ossia le sfide in cui si cimenteranno i quattro quartieri per raggiungere la vittoria. Ringrazio la presidente Piera Olivieri e tutto il direttivo dell’associazione per l’impegno profuso nel raggiungimento di un obiettivo importante come quello del Palio Storico, una realtà sempre più vissuta dalla cittadinanza e per la quale il Comune ha messo in campo tutto il supporto necessario per quello che ormai è da considerarsi l’appuntamento di punta dell’estate ingauna. Ringrazio inoltre Manuel Bernabò di Giustenice che quest’anno si è aggiudicato il primo premio per la realizzazione del ‘Palio 2017’ a tema “San Verano e il Drago”.

Particolare attenzione alla sicurezza: “Le varie misure sono state delineate all’interno di un piano presentato alla Prefettura che ha dato parere positivo, permettendoci di procedere con gli atti conseguenti. Per quanto riguarda le cantine sono in distribuzione i pieghevoli del Palio: siamo a una cinquantina, qualche cantina in meno c’è ma nulla che possa limitare la componente enogastronomica del Palio. Le novità saranno legate soprattutto agli accessi: invitiamo a prendere visione del materiale che verrà distribuito e a seguire le indicazioni, perché si potrà entrare solamente da 4 porte mentre dalle altre si dovrà necessariamente uscire. Sono piccole attenzioni di cui va informato il pubblico e a cui questo dovrà attenersi”.

“L’auspicio – dichiara il presidente dell’associazione Piera Olivieri – è che siano molti gli albenganesi che vogliano aderire alla associazione partecipando alla stessa in modo da portare il loro fattivo contributo con idee nuove in modo da incidere significativamente su scelte, programmi e rappresentanti. Ringrazio l’Amministrazione, gli Sponsor, le Forze dell’Ordine e tutte le persone che hanno contribuito alla buona riuscita di quest’evento e ora, che la festa abbia inizio e che vinca il migliore! Buon divertimento a tutti”.

La manifestazione è organizzata dal Comune di Albenga e dall’Associazione Palio Storico di Albenga con il patrocinio di Regione Liguria e Provincia di Savona, in collaborazione con l’Associazione La Duecentesca e l’agenzia Mway Communication & Events di Mattia Righello. Il Comune ringrazia “gli sponsor Coop Liguria e Acqua di Calizzano Acqua Minerale Fonti Bauda, ed infine Albenga Ponteggi di Scarlata Tamara, ICOSE Impresa Edile e Furba Sara per il supporto tecnico e logistico”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.