IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, la sinergia tra carabinieri e polizia locale stringe la morsa sullo spaccio: 3 pusher in manette

Due marocchini sono stati arrestati durante un blitz in vico Rossano: 23 dosi di eroina sequestrate

Più informazioni su

Albenga. E’ di tre arresti il bilancio dell’ultima operazione antidroga conclusa dai carabinieri e della polizia locale di Albenga nell’ambito di un servizio di controllo del territorio appositamente organizzato.

Nelle ultime ore, grazie ad un blitz in vico Rossano, che è stato perquisito dai militari e dagli agenti della municipale, sono finiti in manette due pusher marocchini incensurati di 26 e 22 anni che detenevano complessivamente 23 dosi di eroina e oltre 340 euro, ritenuti il guadagno dell’attività illecita.

La terza persona a finire in manette è genovese 41enne, residente a Villanova d’Albenga, pregiudicato, arrestato dai carabinieri della Stazione di Albenga, perché deve scontare la pena di un anno di reclusione in regime di detenzione domiciliare per spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli arresti dei due pusher stranieri hanno preso le mosse da una serie di controlli nelle piazze, nei giardini pubblici e nei vicoli di Albenga: una sorta di “prova generale” di una sempre maggiore cooperazione tra la pattuglie dell’Arma dei carabinieri e quelle della polizia locale.

Le forze dell’ordine ingaune hanno infatti messo a punto un servizio coordinato e mirato al controllo del territorio del Comune di Albenga, che vede la partecipazione attiva degli agenti della polizia locale, e passa attraverso controlli rapidi che sfruttano l’elemento sorpresa, operati in modo congiunto e sinergico.

Queto modus operandi ha consentito di perquisire due cittadini marocchini sospetti proprio in vico Rossano. Gli agenti della municipale notando il loro modo di fare nervoso hanno proceduto alla perquisizione durante la quale sono spuntate subito fuori 10 dosi di eroina e 70 euro in contanti, abilmente occultati nell’abbigliamento intimo e nelle scarpe del ventiseienne, e 13 dosi di eroina oltre a 270 euro rinvenuti invece nella disponibilità del 22enne. Subito sono scattate le manette da parte dei militari della locale Stazione Carabinieri impegnati negli stessi controlli.

Controlli che non hanno risparmiato neanche una ”vecchia conoscenza” dei carabinieri ingauni, un pusher genovese di 41 anni, residente a Villanova d’Albenga che però effettuava i suoi traffici illeciti proprio ad Albenga. Sull’uomo pendeva un ordine di arresto emesso dal Tribunale savonese per l’espiazione della pena della reclusione di un anno in regime di detenzione domiciliare.

“Continua dunque il contrasto quotidiano allo spaccio ed al degrado, dove la sinergia tra Forze dell’ordine e Polizia Municipale risulta estremamente efficace e in cui la collaborazione dei cittadini nel segnalare persone o movimenti sospetti risulta determinante per ottimizzare l’azione di contrasto” precisano dal comando dei carabinieri ingauni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.