IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, nella chiesa di Sant’Ambrogio i funerali di Maria Teresa Marchisio

Tanti messaggi alla famiglia, cordoglio e commozione per la scomparsa di figura storica del turismo alassino

Alassio. Si terranno domani mattina (martedì 1 agosto), alle ore 11:00, nella chiesa di Sant’Ambrogio ad Alassio, i funerali di Maria Teresa Marchisio, 78 anni, attuale titolare dell’hotel Meditarraneè e storica figura del commercio e del turismo alassino, deceduta ieri pomeriggio per un fatale malore in mare. La donna stava nuotando in mare ai Bagni Lido, quando è stata vista riversa in acqua a testa in giù: inutile il tentativo di soccorso da parte del bagnino e i successivi tentativi di rianimazione a parte dei sanitari, che non hanno potuto fare altro che constatarne la morte.

Secondo quanto appreso sarebbe stata una congestione, e non un infarto, a provocare il decesso della donna, che stava in ottime condizioni di salute (prima di fare il bagno aveva mangiato un melone). Nel pomeriggio di ieri sul posto, oltre che militi e automedica del 118, ha operato la polizia alassina per gli accertamenti del caso: il magistrato di turno ha poi disposto la restituzione della salma alla famiglia, che si trova ora all’obitorio dell’ospedale di Albenga dove questa sera, alle ore 19:00, sarà recitato il Santo Rosario.

Sgomento e commozione in tutta la comunità alassina per l’improvvisa scomparsa della nota imprenditrice, una delle pioniere del commercio e della ricettività alla Baia del Sole: numerosi i messaggi di cordoglio inviati alla famiglia della donna. Ieri, sul luogo della tragedia, anche il sindaco di Alassio Enzo Canepa, che ha parlato di una perdita grave per la cittadina di Alassio: “Sicuramente vedremo con l’associazione commercianti e le associazioni di categoria di ricordarla in qualche modo, per quello che ha rappresentato per il nostro turismo e lo sviluppo del tessuto produttivo alassino, magari un premio a lei dedicato”.

“Ora, tuttavia, è il momento del cordoglio e della commozione per la perdita di una persona cara e ben voluta da tutti: per ogni iniziativa sarà giusto pensarci a tempo debito” conclude il primo cittadino alassino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.