IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Al San Paolo di Savona un convegno sulla nuova Breast Unit dell’Asl2

La Breast Unit è un centro specializzato nella diagnosi precoce e nella cura del tumore al seno

Savona. Si terrà domani a partire dalle 15.30 nell’aula magna “Carlo Buscaglia” del padiglione Vigiola dell’ospedale San Paolo di Savona il convegno sulla nuova Breast Unit dell’Asl2 savonese.

Dopo l’introduzione del direttore generale dell’Azienda Sanitaria Eugenio Porfido, interverranno: Paolo Pronzato, coordinatore Roli, che spiegherà “Ruolo e finalità delle Breast Unit”; Marco Benasso, coordinatore della Breast Unit dell’Asl2, che spiegherà come funziona “La Breast Unit del’Asl2”; Alessandra Amore, case manager Breast Unit di Asl2, che spiegherà “Il ruolo del case manager infermieristico”; Deliana Misale, consigliere nazionale Europa Donna Italia, che parlerà de “Il ruolo delle associazioni”; chiuderà Sonia Viale, assessore regionale alla salute.

La Breast Unit è un centro specializzato nella diagnosi precoce e nella cura del tumore al seno organizzato secondo un modello innovativo: le strutture che la compongono possono essere ubicate in sedi diverse, ma operano come fossero un’unica struttura funzionale. La Breast Unit è organizzata secondo un percorso di diagnosi, terapia e controlli. Tutti i professionisti coinvolti nel percorso di cura lavorano in modo sinergico ed integrato e attraverso riunioni collegiali settimanali (Disease Management Team) affrontano ogni aspetto della malattia.

All’interno della Breast Unit è presente un Centro di Coordinamento nel quale operano infermiere con specifica formazione (case manager) che organizzano e prenotano gli esami e le visite mediche necessarie e si occupano di tutte le esigenze delle donne in un momento difficile e delicato della loro vita accompagnandole nelle tappe del percorso di cura.

L’istituzione della Breast Unit è pertanto finalizzata a: offrire un punto di riferimento durante l’intero percorso; offrire un’assistenza di elevata qualità; ridurre i tempi di attesa nel rispetto dei tempi utili per le diverse fasi di terapia; semplificare le procedure burocratiche riducendo i disagi per la paziente; favorire l’umanizzazione delle cure. L’attività della Breast Unit dell’Asl2 ha avuto inizio il primo marzo 2017.

“Questa realizzazione – spiega il presidente del Comitato amici del San Paolo Giampiero Storti – ha trovato impegnate le associazioni e il comitato con discrezione e con molta intensità nel secondo semestre del 2016. E’ un’iniziativa forte della Regione messa in atto in tutte le Asl liguri e a favore delle donne. Il San Paolo di Savona è attrezzato da tempo con tutte le specialità indispensabili per dare una risposta completa alla prevenzione, alla diagnosi precoce, al percorso terapeutico multidisciplinare più opportuno, al sostegno psicologico per la drammatica patologia che colpisce un gran numero di donne. Il percorso sull’individuazione della sede in provincia di Savona è stato a dir poco travagliato”.

“La scelta del collocarlo al San Paolo, nell’interesse preminente della popolazione femminile, per le ragioni sopra descritte, è stata il risultato di una forte volontà dell’assessore alla sanità Sonia Viale supportata dal sindaco di Savona Ilaria Caprioglio e da tanti altri attori istituzionali disinteressati dopo aver attentamente analizzato le risorse sanitarie distribuite nei diversi nosocomi del territorio.

Quando la politica fa scelte coraggiosamente a favore della popolazione e non dei campanili assordanti e scomposti, delle lobbys, degli interessi elettorali , bisogna segnalarlo in modo forte e chiaro. Onore al merito”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.