IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ad Andora ripartono i lunedì delle “Rocce di Pinamare”: una movida all’insegna della sicurezza foto

Il sindaco Demichelis: "I controlli sono molti e c'è ordinanza per vietare vetro e plastica"

Andora. La movida estiva della Riviera savonese sta ormai entrando nel vivo. Da ieri sera, oltre ai consueti appuntamenti del fine settimana, sono ripartiti gli storici “Lunedì d’Italia” delle Rocce di Pinamare, la storica discoteca di Andora, ai piedi di Capo Mele.

rocce di pinamare

Una serata di spettacolo e divetimento che continuerà per tutti i lunedì di luglio e agosto facendo ballare fino alle 4 di mattina. Movida sì, ma accompagnata dalla parola “sicura” visto che da parte dei gestori dei locali rivieraschi c’è massima collaborazione per agevolare i controlli da parte delle forze dell’ordine per garantire che le notti in discoteca trascorrano senza disagi.

Anche i gestori del locale andorese hanno adottato delle politiche per azzerare i rischi: non vengono servite bevande in vetro e si sta cercando anche di ridurre l’uso di plastica per migliorare l’impatto ambientale. “Si deve fare ancora movida, Andora è bellissima, sicuramente avremo una stagione importante e incominciamo con questa serata alle Rocce di Pinamare: vedrete che ci divertiremo molto” dice il sindaco Mauro Demichelis.

“I controlli sono molti – ammette Demichelis -. E’ stata emessa un’ordinanza per vietare il vetro e la plastica. Ma le Rocce di Pinamare lo facevano già gli anni scorsi, quindi qui noi siamo tranquilli” conclude il primo cittadino di Andora.

“Abbiamo sempre cercato di garantire la sicurezza – spiega il patron della discoteca Angelo Pisella – metal detector, borsette e non zainetti… speriamo sempre di riuscire a garantirla. E’ il nostro obiettivo. Il vetro non deve esistere né fuori né dentro perché basta poco per farsi male. Da anni non diamo più vetro e non lo facciamo portare fuori: l’obiettivo di quest’anno è eliminare anche la plastica, così non sporchiamo le strade”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.