IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Spettacolo, sentimenti e stelle: a Millesimo arriva “Inquieti su Marte”

Gli incontri si inseriscono nelle iniziative “Lune antenate: universo al femminile” che caratterizzano il 2017 del Circolo degli Inquieti

Più informazioni su

Millesimo. Con la conferenza in forma di intrattenimento “Supernova o dell’esplosione sentimentale”, a cura dell’Associazione finalese S.P.I.A. sentieri di psicologia integrata e applicata, prenderà il via venerdì 30 giugno a Millesimo “Inquieti su Marte”, tre giorni caratterizzati dalle tre “S” di spettacolo, sentimenti e stelle inseriti nelle iniziative “Lune antenate: universo al femminile”, che caratterizzano il 2017 del Circolo degli Inquieti di Savona.

L’inizio della kermesse coincide con l’International Asteroid Day: il 30 giugno sarà, infatti, la Giornata Internazionale degli Asteroidi dichiarata dalle Nazioni Unite.

La conferenza, in programma alle 21 nella sala consiliare del Comune, sarà preceduta da un cocktail di benvenuto a cura di Origine Green Spirits di Cengio, laboratorio specializzato nella produzione di liquori biologici alle erbe, organic e bio, che per l’occasione preparerà il cocktail “Geminga” – nome dato alla stella scoperta nel 1975 dall’astrofisico italiano Giovanni Bignami in collaborazione con la moglie Patrizia Caraveo – e un’alternativa analcolica.

L’incontro sarà condotto dalle psicologhe psicoterapeute Nelli Mazzoni e Silvia Taliente e da Paola Maritan, esperta di comunicazione e organizzatore culturale.

“Seguendo la modalità propria dell’attività di S.P.I.A., sarà una conversazione molto ‘mossa’, che spazierà tra annotazioni psicologiche e incursioni verso forme artistiche diverse, che in un modo o nell’altro impattano nell’argomento della serata. – spiegano le curatrici – Il tema è forse uno dei più antichi: le “zone di conflitto” all’interno della coppia: la provenienza da galassie differenti di uomini e donne e le situazioni di frizione, con le (possibili) esplosioni sentimentali originate da motivazioni all’apparenza banali, ma che nascondono dinamiche e situazioni determinate da un lato dalla differenza profonda e costitutiva fra uomini e donne, e dall’altro dall’incapacità di interpretare il rapporto in modo equilibrato e adulto”.

“Una coppia – proseguono – sta insieme in virtù di un vincolo amoroso reciprocamente stabilito, ma se l’interpretazione di questo vincolo è letterale, non può che trasformarsi in costrizione, un legaccio che porta a teorizzare che ognuno è completamente libero e fa ciò che vuole, o, sull’estremo opposto, identificare nell’altro una proprietà di cui disporre. Sono molte perciò le coppie che, passato il periodo magico dell’innamoramento, quando si investe sull’altro molto di noi stessi e gli occhiali rosa impediscono di vedere realmente le qualità, ma anche i difetti di chi ci sta di fronte, si ritrovano in una situazione potenzialmente esplosiva. Quando, cioè, il partner torna ad essere ciò che è davvero e non corrisponde più all’immagine zuccherosa e di pura perfezione precedente: le reazioni a questo punto possono essere davvero distruttive se non guidate da un senso profondo di conoscenza e di tolleranza reciproca. Tolleranza che richiede l’accettazione del conflitto, sano ed inevitabile, per costruire una relazione gratificante per entrambi.
Se non si riesce a superare la distanza tra l’immagine dell’innamoramento e la realtà, dando vita ad una relazione autenticamente trasformativa per entrambi, le possibilità dello stare insieme si appiattiscono in forme superficiali, diventano o vite parallele sotto lo stesso tetto, o noiosa routine, una via maestra per deflagrare in Supernova o dell’esplosione sentimentale”.

“Inquieti su Marte” proseguirà sabato 1 luglio alle 21, in piazza Italia, con Luca Perri e il suo spettacolo “Balle spaziali: cosa sappiamo sullo spazio (ma non dovremmo sapere)”. Una carrellata di falsi miti, leggende metropolitane e abbagli degli scienziati per fare un po’ di chiarezza sulle cose che conosciamo ma che non dovremmo conoscere, perché sbagliate. Per scoprire insieme come la realtà sia molto più affascinante della fantasia.

Conclusione domenica 2 luglio alle 21, in piazza Italia, con la nona edizione dell’Inquietus celebration, manifestazione che concorre, con l’Inquieto dell’anno, a celebrare e promuovere l’Inquietudine come sinonimo di conoscenza e crescita culturale.

Si ringraziano il Comune di Millesimo e la Fondazione de Mari. S.P.I.A. Sentieri di Psicologia Integrata e Applicata. Associazione nata dal desiderio delle tre socie fondatrici di integrare diverse professionalità per esplorare i temi dell’attualità: due psicologhe psicoterapeute, Nella Mazzoni e Silvia Taliente, e un’esperta di comunicazione, Paola Maritan, accomunate da una lunga carriera professionale ancora ricca di passione ed interesse per l’ambito sociale, i temi etici, le risposte innovative a bisogni che la complessità dell’attuale momento storico fatica a registrare. Per approfondimenti si veda: www.assspia.it.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.