IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Scontro mortale a Bergeggi, patteggia l’automobilista che travolse lo scooter di Mauro Gaiola

Secondo l'accusa viaggiava troppo veloce visto che l'asfalto era bagnato

Savona. Il 17 febbraio del 2016, a Bergeggi, un motociclista cinquantenne di Borgio Verezzi, Mauro Gaiola, era rimasto coinvolto in un terribile schianto frontale con un furgone per il quale, dopo una settimana di ricovero all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure, aveva perso la vita. Questa mattina, per quella tragedia, il conducente del mezzo contro la quale si era scontrato il centauro, U.G., 61 anni, ha patteggiato un anno e tre mesi di reclusione con la sospensione condizionale della pena.

L’autista doveva rispondere di omicidio colposo perché, secondo l’accusa, aveva perso il controllo del suo Fiat Scudo, invadendo la corsia opposta, perché stava procedendo ad una velocità non commisurata alle condizioni dell’asfalto (reso viscido dalla pioggia) e al tratto di strada.

Le condizioni di Gaiola erano apparse disperate fin da subito tanto che ogni tentativo di salvarlo da parte dei sanitari si era rivelato inutile. L’incidente era avvenuto poco prima delle 7 del mattino all’uscita della galleria San Nicolò che si trova nel tratto terminale della strada di scorrimento veloce tra Vado e Bergeggi, all’altezza dello svincolo con l’Aurelia. Secondo quanto ricostruito, Il Fiat Scudo aveva sbandato verso sinistra finendo appunto nella corsia opposta ed andando ad impattare contro lo scooter Kymco di Mauro Gaiola, che proveniva dalla direzione opposta.

Dietro allo scooter viaggiava una Renault Megane che, non potendo fare nulla per evitare l’impatto, a sua volta era finito contro Mauro Gaiola, che lavorava come educatore presso la cooperativa “Il Gabbiano”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.