IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, rinnovata la convenzione col soccorso alpino: garantiti soccorsi notturni grazie alla guardia costiera

Viale: "Convenzione importante per garantire la sicurezza di coloro che si recano nelle zone interne del nostro territorio"

Regione. È stata siglata oggi la convenzione, con validità triennale, tra Regione Liguria e il Soccorso Alpino e Speleologico (Cnsas) del Cai-Club Alpino Italiano, alla presenza del governatore Giovanni Toti e della vicepresidente Sonia Viale. A siglare il documento il commissario straordinario di Alisa Walter Locatelli e il presidente regionale del Cnsas Fabrizio Masella.

La novità introdotta quest’anno è il coinvolgimento della guardia costiera per garantire, in accordo con il soccorso alpino, l’utilizzo degli elicotteri di stanza a Sarzana in grado di effettuare i voli notturni in caso di emergenza.

“A fronte dello sviluppo sempre maggiore della Liguria – spiega l’assessore alla sanità Sonia Viale – quale meta turistica privilegiata per coloro che praticano attività di alpinismo, arrampicata sportiva, mountain bike, parapendio e trekking, questa convenzione è particolarmente importante per garantire la sicurezza di coloro che si recano nelle zone interne del nostro territorio, bellissimo ma impervio e caratterizzato da zone difficilmente raggiungibili via terra. La garanzia di poter effettuare anche interventi di soccorso nelle ore notturne è un ulteriore passo in avanti, reso possibile grazie alla professionalità e all’esperienza degli operatori del soccorso alpino, del 118 e al supporto da quest’anno anche della guardia costiera”.

Convenzione Regione Soccorso Alpino

La convenzione siglata oggi segue la delibera che il 3 marzo scorso, aveva stanziato per gli operatori del soccorso alpino e speleologico regionale 135 mila euro, di cui 15 mila destinati all’acquisto di un kit di attrezzature tecniche (tende, brande, sedie, telo pavimento, rimorchio, attrezzi, generatore, smeriglio batteria, torri faro, tavola spinale per estricazione, ponte radio) per intervenire con i soccorsi nelle maxi emergenze come terremoti, valanghe o alluvioni. Il kit consentirà di operare in piena autonomia per 48 ore.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.