IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pietra, ATA nel mrino: il M5S denuncia i disservizi nella raccolta dei rifiuti fotogallery

L'attacco del M5S: "Mancano uomini e mezzi per garantire i livelli previsti"

Pietra Ligure. Il M5S sta conducendo un’indagine ispettiva relativa alla raccolta dei rifiuti effettuata a Pietra Ligure. “Questa indagine è frutto delle continue segnalazioni di disfunzioni del servizio da parte dei cittadini e della preoccupante situazione venutasi a creare all’interno di ATA, la nostra azienda appaltatrice, con il comune di Savona che detiene la quota partecipativa più consistente” afferma il consigliere comunale di minoranza del M5S Giancarlo Cutturini.

“Abbiamo svolto un ispezione al centro di raccolta comunale situato al confine con Giustenice, ove vengono stoccati temporaneamente i materiali provenienti dalla raccolta differenziata praticata sul territorio. Dalle verifiche effettuate abbiamo constatato: assenza di personale atto a controllare i materiali in entrata (durante la visita sono entrati indisturbati 2 camioncini con materiale vario da scaricare); in ingresso, si segnala un tombino intasato dalle sterpaglie che, quando piove, forma grosse pozze d’acqua che non vengono defluite creando condizioni igieniche e operative non funzionali e anche qualora il tombino fosse più accessibile alle acque di scolo le stesse andrebbero a riversarsi nel fiume adiacente immissario del Maremola; presenza di rifiuti di vario tipo, collocati a terra, nel piazzale antistante la stazione tra cui: sfalci e potature, bidoni rotti, mobili, cestini gettacarte e materiale vario che aggravano sia l’organizzazione del lavoro che le condizioni igieniche; bidoni verdi esterni utilizzati dagli operatori per scaricarci dentro il contenuto dei camion provenienti dalla raccolta della frazione indifferenziata, imponendo un carico di lavoro non necessario e poco funzionale per gli operatori”.

E ancora: “All’interno del capannone abbiamo riscontrato una situazione di totale abbandono, con la presenza di rifiuti di vario tipo sparsi ovunque, mentre gli scarrabili, che dovrebbero contenere, per ognuno, una sola tipologia CER, contengono invece diversi materiali, sintomo di una mala gestione del centro, unitamente ad una raccolta differenziata non di qualità; sempre all’interno, abbiamo trovato uno scarrabile destinato all’organico di Borghetto S.Spirito della quale presenza non intuiamo lo scopo; poco prima del cancello d’ingresso sosta un camion destinato alla raccolta della frazione indifferenziata di Borgio Verezzi che funge da contenitore in quanto gli operatori provenienti coi Porter da Borgio V. arrivano lì e scaricano il loro contenuto dentro questo camion, tra l’altro, parcheggiato proprio sul ponte sopra il fiume per tutto il weekend provocando miasmi e condizioni igieniche non conformi; una notevole quantità di bidoni nuovi per la raccolta differenziata che sarebbero dovuti servire per la zona del Corona ma rimasti inutilizzati perché inizialmente non compatibili meccanicamente coi mezzi di raccolta e in seguito, nonostante l’adeguamento dei mezzi rimasti ad occupare il deposito senza essere utilizzati; di fronte al centro di raccolta vi sono degli appartamenti comunali dove in uno vi abita una famiglia in condizione disagiate, in quanto oltre a respirare quotidianamente i miasmi provenienti dal centro di raccolta, dietro di loro incombe una parete rocciosa (in parte messa in sicurezza con una rete) che in varie occasioni, durante le forti piogge autunnali, ha scaricato nei pressi del retro della casa grosse quantità di fango e detriti” aggiunge l’esponente del M5S.

disservizi rifiuti pietra

“Per approfondire la nostra ispezione abbiamo inoltre effettuato una serie di accessi agli atti che ci ha permesso di rilevare quanto segue: dalle giornaliere che sono dei documenti dove si segnala il lavoro quotidiano svolto dagli operatori non risultano segnati mai negli anni 2015 e 2016 il lavaggio strade e la pulizia dei bidoni. Per quanto riguarda la pulizia strade ci risultano operanti 2 macchine di piccola dimensione diversamente dal contratto che prevede anche l’uso di una macchina grande che possa efficacemente operare su tutto il territorio pietrese aumentando l’efficacia della pulizia nelle periferie e non solamente nel centro storico. Anche per quanto riguarda il lavaggio dei bidoni sembrerebbe che vengano “semplicemente”disinfettati e non lavati adeguatamente , del resto dalle giornaliere non risulta alcun dato comprovante che questi 2 servizi vengano erogati come da contratto. Ci chiediamo su cosa si sia basata l’amministrazione nel darci una risposta ad una nostra interrogazione effettuata nel 2015 sulla quale si dichiara la pulizia di strade e bidoni”.

“Abbiamo scoperto inoltre che da contratto è compreso il servizio della pulizia delle spiagge e ci chiediamo come mai in occasione dell’alluvione di novembre questo servizio non sia stato erogato ma si è preferito bruciare creando danno ambientale. Per quanto riguarda il personale impiegato nella raccolta, a nostro avviso, non risulta essere sufficiente per coprire in modo soddisfacente il servizio. Per questo motivo abbiamo inoltrato un’interrogazione il 9 maggio chiedendo l’esatto numero di maestranze operanti sul territorio comunale che ad oggi è rimasta inevasa nonostante il regolamento imponga di fornire risposte agli atti richiesti entro 30 giorni dalla richiesta. Non vorremmo che le voci ufficiose da noi ascoltate riguardo il numero degli operai che parlano di una previsione di 11 unità in meno rispetto le esigenze si confermassero vere” conclude l’esponente del M5S pietrese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.