IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mountain bike, undici savonesi al traguardo della Hero Südtirol Dolomites

Marco Rebagliati è secondo assoluto nella 60 chilometri; Il varazzino Sergio Ratto è giunto secondo di categoria

Savona. Sabato 17 giugno si è tenuta l’ottava edizione della Hero Südtirol Dolomites, la gara di mountain bike più dura al mondo, nel cuore delle Dolomiti, con arrivo a Selva di Val Gardena.

Al via 4.017 concorrenti provenienti da 45 nazioni, che hanno affrontato l’impegnativa gran fondo attraversando scenari mozzafiato.

In programma due differenti percorsi: uno lungo di 86 chilometri con 4.500 metri di dislivello ed uno più breve di 60 chilometri con 3.200 metri di dislivello.

Tra gli 11 savonesi che l’hanno portata a termine, la copertina è tutta per Marco Rebagliati. Il biker cellese della Wilier Force si è classificato secondo assoluto nella 60 km con il tempo di 3 ore 28’18”, a soli 7″ dal vincitore Klaus Fontana. Marco ha completato il percorso con la strepitosa media di 17,28 km/h, precedendo di 44″ il terzo classificato, Efrem Bonelli.

Inoltre, spicca nella 60 km il secondo posto di categoria tra gli LM7 di Sergio Ratto, varazzino del Team Marchisio Bici, in 5 ore 12’25”.

Hanno tagliato il traguardo nella 86 chilometri Alessandro Viarino di Andora (Alassio Bike) in 6h55’10” (59° nella categoria LM3), Cristiano Gaglione di Noli (Team Good Bike Savona) in 7h33’39” (80° nella LM4), Stefano Ariu di Finale Ligure (SC Cagliari) in 10h28’36” (320° nella LM4).

Sono arrivati vicino al traguardo, fermandosi solamente dopo il passaggio in Val Duron, Paolo Ferrara di Laigueglia (Riviera Outdoor) in 9h23’07” (332° nella HM2), Andrea Rescigno di Loano (Ruota Libera) in 9h24’56” (92° nella HM1), Claudio Faggio di Finale Ligure (Oddone Cicli) in 9h56’36” (357° nella LM4), Fabrizio Meraviglia di Savona (Riviera Outdoor) in 9h56’47” (358° nella LM4), Andrea Lagorio di Calice Ligure (Riviera Outdoor) in 10h10’11” (385° nella LM3).

Nella 60 chilometri, oltre a Ratto, hanno provato la soddisfazione di essere tra i finisher Vittorio Abate di Savona (Riviera Outdoor) in 5h43’08” (40° nella HM2), Riccardo Garetti di Savona (Uce Savona) in 6h40’26” (78° nella LM4), Luca Verdino di Vado Ligure (Cinghialtracks) in 7h21’08” (132° nella LM3), Mauro Ciravegna di Savona (Riviera Outdoor) in 7h21’15” (71° nella HM3), Roberto Dodino di Savona (Team Good Bike Savona) in 7h32’05” (81° nella HM3), Mirko Ghisolfo di Millesimo (Team Marchisio Bici) in 8h23’31” (136° nella LM2).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.