IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’alberghiero di Alassio vince il primo premio del progetto “Piazza Affari tedesco”

Alassio. Gli alunni Richard Pfruender, Sharon Lauricella, Claudia Coddetta, Martina Gatti, Vittoria De Leo, Giorgia Anna Imarisio, Angelica Schivo, Ludovica Giusto Bellando, Francesco Tesoro, Aurora Carofiglio, Marzia Carcano, Martin Fiorillo, Elisabetta Gagliardi, Lara Ghigliazza, coordinati nello svolgimento del progetto dai professori Barbara Mazzolli, Monica Barbera e Franco Laureri, si aggiudicano il primo premio sbaragliando in tandem con la RZero Group la concorrenza di scuole ed aziende blasonate quali Müller, Rana e Scavolini per citare le principali.

Gli studenti alassini e l’azienda albenganese hanno creato un mix vincente tra l’amore dei tedeschi per i prodotti biologici e la cucina italiana, dando vita ad un’idea commerciale insolita, seppure in linea con la grande attenzione che i media danno al settore “food”. Con i loro petali di fiore bio per ricette sfiziose e adatte a cene romantiche, i ragazzi dell’Istituto alberghiero Giancardi di Alassio si sono aggiudicati il primo premio del progetto ‘Piazza Affari Ttedesco’ promosso dal Goethe-Institut, un assegno di 500 euro da spendere per le attività scolastiche.

L’idea dei Blüten der Liebe. Bio-Blütenblätter für Liebesrezepte, Petali biologici per ricette d’amore, per la quale hanno sviluppato anche un ricettario e una campagna marketing (con lo slogan “L’amore passa per lo stomaco, ma anche l’occhio vuole la sua parte”) è stata ideata insieme alla ditta partner del progetto RZero Group di Albenga, specializzata nella florovivaistica di piante aromatiche bio.

Il concorso Piazza Affari Tedesco è stato pensato per creare un collegamento tra scuola e mondo del lavoro, favorire lo spirito creativo degli studenti e agevolare il loro orientamento professionale.

L’obiettivo di Piazza Affari Tedesco è fare in modo che gli allievi stessi si informino sulla realtà economica del proprio territorio, che scelgano la loro impresa partner e, tramite la visita aziendale, la conoscano da vicino. Così sperimentano ciò che avviene all’interno di un’azienda, quali figure professionali sono in essa rappresentate e come viene organizzato il processo lavorativo.
Il dirigente scolastico, prof.ssa Simonetta Barile, nel complimentarsi con i vincitori, alunni e docenti, ha sottolineato l’importanza del successo ottenuto nell’ottica del consolidamento del rapporto scuola, aziende e territorio e come questo riconoscimento così prestigioso rappresenti una spinta per l’internazionalizzazione dei fiori eduli, una nuova eccellenza della piana albenganese in grado di generare nuove opportunità per l’economia agricola del ponente ligure.

Si congratula il sindaco Giorgio Cangiano: “Per Albenga è giunto il momento di fare il salto di qualità a livello turistico. Questo riconoscimento premia docenti e studenti e rappresenta l’occasione per far conoscere a livello nazionale ed in internazionale la nostra città, la qualità e innovazione delle imprese della piana ingauna e le tante eccellenze che la rendono unica”, conclude il primo cittadino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.