IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Judo: per lo Yama Arashi un argento europeo

Armando Vettori è secondo nella gara a squadre

Savona. I campionati europei Master quest’anno sono stati tutt’altro che scontati per la squadra savonese. A staccare il pass europeo sono stati Armando Vettori, categoria M5 -90 kg, e Pietro Ferraro, categoria M4 -66 kg.

Il bottino è stato di un argento per Vettori, conquistato nella gara a squadre, dove l’Italia ha affrontato e battuto la Francia e successivamente la Germania; risultato sorprendente visto il livello elevatissimo dei componenti della squadra tedesca; l’Italia ha poi ceduto solamente nella finale con la Russia, formazione composta da sportivi professionisti, di cui alcuni campioni olimpionici.

La gara di Vettori è stata complicata, iniziata con la competizione individuale con una categoria tra le più numerose dell’evento, 20 partecipanti, e da un livello tecnico sopra la media, che non gli ha permesso di arrivare ad affrontare una finale. Vettori però si è riscattato nella gara a squadre, assieme ad un altro ligure, Andrea Ricaldone, già argento nell’individuale in un girone all’italiana, cioè dove i partecipanti sono 4 ed ognuno affronta tutti gli avversari.

Ferraro invece porta a casa il settimo piazzamento sia nell’individuale che a squadre: buon risultato per essere la prima esperienza in ambito internazionale.

Il prossimo appuntamento sarà tutto italiano, con i Campionati del Mondo Master in programma ad Olbia ad ottobre. Per questo motivo la squadra savonese continuerà gli allenamenti a pieno regime presso il centro federale Fipe di via Mentana, con l’ausilio nella preparazione atletica del tecnico della pesistica Simone Capelli.

L’appello del presidente dello Yama Arashi è semplice e diretto: “I nostri atleti hanno combattuto come sempre al massimo delle loro capacità e come sempre i risultati sono arrivati. Ora l’attenzione è sui Mondiali, dove come sempre i ragazzi dovranno valutare se è una trasferta economicamente sostenibile, essendo la Sardegna molto onerosa. Sarebbe stupendo se arrivassero degli aiuti esterni, anche piccoli, a dimostrare la vicinanza a questo sport meraviglioso“.

Nella foto: Vettori sul podio con la nazionale italiana Master.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.