IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gli Alpini nel levante savonese, nel weekend maxiesercitazione della Protezione Civile foto

Tredici cantieri e cinque comuni coinvolti da venerdì a domenica

Levante. Tre giorni, cinque comuni, circa cinquecento alpini e tredici cantieri, senza contare il Campo Base. Questi i numeri della imponente esercitazione della Protezione Civile denominata “Levante del Savonese” alla quale parteciperanno i volontari del Primo Raggruppamento dell’Associazione Nazionale Alpini comprendente Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta. L’esercitazione, organizzata dalla Sezione di Savona dell’Associazione Nazionale Alpini, si terrà nei giorni 23, 24 e 25 giugno 2017 nei comuni di Albisola Superiore (capofila), Albissola Marina, Celle Ligure, Savona e Varazze.

Scopo dell’esercitazione è testare la catena di comando in emergenza e attuare lavori di prevenzione e ripristino nei territori oggetto dell’esercitazione e incrementare la collaborazione con altre realtà associative locali. Il centro nevralgico di tutta l’esercitazione sarà collocato presso l’Istituto Comprensivo “Albisole” di Albisola Superiore, capofila delle Amministrazioni Savonesi per questa esercitazione. Albisola Superiore ospiterà inoltre altri tre cantieri, a Ca de Seiia dove saranno all’opera le Unità Cinofile di Ricerca del Primo Raggruppamento, a Castellaro dove saranno impiegati i volontari della sezione di Acqui Terme e alle Trincee Rio Bouraxe opereranno le squadre delle sezioni di Ceva, Ivrea e Val Susa.

Ad Albissola Marina saranno operativi due cantieri: il primo, presso il Rio Grana, vedrà impiegati i volontari delle sezioni di Torino ed Omegna, mentre al secondo, presso il rio Basci, opereranno i volontari della sezione di Mondovì. Celle Ligure sarà la sede di un cantiere in località Bregalla, Rio Santa Brigida e Rio Roglio dove lavoreranno le squadre delle sezioni di Imperia, Vercelli e la Valsesiana.

Nel comune di Savona, alla Fortezza del Priàmar si concentrerà l’intervento più “tecnico” e spettacolare, dove saranno impiegati gli uomini e le donne delle Squadre Alpinistiche della Protezione Civile del 1° Raggruppamento, i volontari del’AIB della Valle Camponica e una squadra di esperti rocciatori del 1° Reggimento Artiglieria da Montagna di Fossano, Unità della Brigata Alpina Taurinense dell’Esercito Italiano.

Sei, per terminare, i cantieri che insisteranno sul territorio del Comune di Varazze: sulla Costa opereranno i Sommozzatori, al Cimitero un’aliquota di volontari della Sezione di Cuneo più alcune squadre della Specialità Alpinistica, presso il Rio Rianello le unità delle sezioni di Aosta, Saluzzo e Vercelli, alla Scalinata Mulaioa quelle della sezione di Asti, alla Cappelletta delle Faie, in località Arzocco, le squadre delle sezioni di Biella, Domodossola e Casale Monferrato, ed infine, in località Salice i volontari della sezione di Genova.

“Oltre 600 gli uomini e le donne delle Unità di Protezione Civile del Primo Raggruppamento dell’Associazione Nazionale Alpini, provenienti dalle tre regioni interessate, Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta, – spiegano Gianni Gontero e Renato Ferraris, coordinatori delle unità di Protezione Civile, rispettivamente, del 1° Raggruppamento e della Sezione ANA di Savona – svariate decine di mezzi, di attrezzature, tutti mossi dal nobile valore del volontariato, per assolvere ad un compito che prima ancora della legislazione, ci assegna il nostro statuto ANA, quello della prevenzione”.

“Prevenire è meglio che curare, sembra uno spot pubblicitario e, invece, anche nel campo della Protezione Civile è semplicemente la realtà – conclude Gontero – fare prevenzione significa evitare calamità ed emergenze, o limitarne sensibilmente i danni e le problematiche. Farlo in un territorio storicamente ferito dalle calamità naturali come il Savonese è doppiamente importante. Significa operare per “essere vicini” alle popolazioni per dar loro maggiore sicurezza. Noi Alpini ne abbiamo fatto uno dei nostri Valori. Noi Alpini, e lo dimostriamo coi fatti, ci siamo!”.

Di seguito il programma completo.

23 giugno

Ore 10.00: allestimento campo base in Località La Massa con posizionamento di Segreteria, modulo trasmissioni e posto medico avanzato;
dalle 13.00 alle 19.00: arrivo e accreditamento dei volontari del 1° Rgpt. ANA presso il Campo base allestito in località La Massa, ad Albisola Superiore. Trasferimento nei Comuni assegnati.
ore 21.00: presso piazza della Concordia ad Albissola Marina esibizione della Corale Alpina Savonese.

24 giugno

Ore 7.00: inizio cantieri di lavoro, individuati nei rispettivi comuni, per la pulizia di rii e sentieri tagliafuoco;
ore 18.00: fine lavori;
ore 14.00: presso il campo base incontro mirato a reclutamento di nuovi psicologi da inserire all’interno del nucleo di assistenza psicosociale;
ore 8.00 – 16.00: iscrizione unità cinofile e trasferimento presso il golf in località Luceto per attività di addestramento, alla quale parteciperanno altri 50 volontari del 1°Rgpt;
ore 16.00: dimostrazione aperta al pubblico di attività di ricerca persone presso il golf in località Luceto;
ore 21.00: concerto di tre Cori ANA presso l’oratorio di San Nicolò ad Albisola Superiore.

Di seguito, in dettaglio, gli interventi nei Comuni interessati.

Albissola Marina
– Cantiere Rio Basci: pulizia alveo e muri di contenimento con taglio erbacce e rampicanti con circa 15 volontari della sezione di Mondovì;
– Cantiere Rio Grana: nel primo tratto taglio erba nell’alveo e eliminazione arbusti. Da ex Solepan, per circa 1200 metri, pulizia in alveo con abbattimento di alberi e di ciò che ostruisce il corso dell’acqua. Saranno impegnati 60 volontari della sezione di Torino e 13 della sezione di Omegna.

Comune di Albisola Superiore
– Cantiere Ca’ da Seia: circa 50 unità cinofile faranno un’esercitazione di ricerca persone;
– Cantiere del Castellaro – La Pace: 15 volontari della Sezione di Acqui Terme ripristineranno un sentiero tagliafuoco con realizzazione di una scalinata;
– Cantiere strada tagliafuoco del Rio Buraxe: 20 volontari della sezione di Ceva, 14 della sezione di Ivrea e 14 della sezione di Susa ripristineranno li sentiero tagliafuoco con abbattimento di alberi, arbusti e fronde per una lunghezza di circa 2000 metri.

Comune di Celle Ligure
– Località Rio Santa Brigida: pulizia del rio con sfalcio di erba, arbusti e taglio alberi ad opera di 60 volontari della sezione di Vercelli e 20 sezione Valsesiana;
– Rio Roglio: sfalcio di erba, arbusti a cura 12 volontari della sezione di Imperia.

Comune di Savona
– Cantiere del Priamar: pulizia in corda effettuata da una squadra di esperti rocciatori de 1° reggimento artiglieria da montagna di Fossano, unità della brigata alpina taurinense dell’esercito italiano e 15 volontari rocciatori del 1°Rgpt;
– Cantiere pulizia di strada tagliafuoco di via Ranco: sfalcio e taglio arbusti a cura di 12 volontari della Valcamonica.

Comune di Varazze
– Cantiere del cimitero: pulizia della parte retrostante del cimitero e pulizia di un rio in cui si utilizzeranno 5 alpinisti che scenderanno in corda per pulizia muraglione in pietra e 35 volontari di Cuneo;
– Cantiere di sommozzatori: pulizie del fondale antistante la marina di Varazze e il Torrente Teiro;
– Cantiere Rio Rianello: abbattimento di alberi ad alto fusto e pulizia alveo con 30 volontari della sezione di Vercelli, 15 della sezione di Aosta e 25 della sezione di Saluzzo;
– Scalinata Mulaiöa: 5 volontari della sezione di Asti saranno impegnati nella pulizia della vecchia strada di comunicazione;
– Cappelletta delle Faie: taglio alberi con 15 volontari della sezione di Biella e 10 della sezione di Domodossola;
– Rio Arzocco: pulizia alveo da arbusti e alberi con 12 volontari della sezione di Casale;
– Località Salice: taglio erba e arbusti per ripristino superficie a cura di 42 volontari della sezione di Genova.

25 giugno
ore 8.00: ritrovo tutti volontari e mezzi provenienti dai vari Comuni in località La Massa;
ore 8.30: trasferimento a piedi fino al palco a mare fronte Bagni Le Vele ad Albissola Marina in piazza Tullio d’Albisola;
ore 9.00: sfilamento sul seguente percorso: piazza Tullio d’Albisola verso monumento ai caduti di Albissola Marina passeggiata degli artisti (alzabandiera e deposizione corone), via Colombo, piazza antistante Colombo, attraversamento Aurelia, passeggiata a mare sino a via Chiesa e scioglimento;
ore 11.30: ritrovo in località Luceto per Santa Messa e saluti autorità. Ammaina bandiera;
ore 15.00: termine esercitazione.

Le esercitazioni non comporteranno modifiche alla viabilità nei territori dei Comuni interessati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.