IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Finale, Simonetti all’attacco sull’area canina: “Soldi spesi per altro, ecco perché non è pronta” foto

Il consigliere di minoranza nell'ultimo consiglio comunale ha chiesto spiegazioni: "Ancora una volta questa amministrazione promette, ma non realizza"

Finale Ligure. Il gruppo di minoranza “PerFinale” va all’attacco sulla mancata realizzazione di un’area canina a Finale Ligure. Il consigliere comunale Simona Simonetti, per informare i cittadini sullo “stato dell’arte” della questione ha pubblicato un video con uno spezzone del consiglio comunale del 5 giugno in cui l’assessore risponde ad una domanda proprio sull’area canina (fortemente richiesta dalla popolazione tanto che su Facebook c’è un gruppo con più di 500 iscritti).

“Dopo tante promesse e contrattazione l’area canina doveva essere realizzata questo inverno dopo la pulizia dell’area da parte degli alpini. Invece gli unici che hanno fatto quanto promesso sono stati proprio gli alpini” spiega Simonetti che aggiunge: “L’area canina è in ritardo perchè i soldi sono stati spesi per altro”.

“Incalzato dalle domande l’assessore ammette di aver speso i soldi dell’area canina per altro. Il ritardo non è senza conseguenze: infatti il lavoro di pulitura dell’area eseguito dagli alpini è stato vanificato ed i cani continuano ad aspettare. Tutte le motivazioni addotte da questa amministrazione, ossia i tempi necessari per ordinare il poco materiale necessario (riproposti anche nella prima risposta), celavano la semplice verità: i soldi promessi per l’intervento erano stati destinati ad altro. Ancora una volta questa amministrazione promette ma non realizza, annuncia un risultato che poi non raggiunge” accusa il consigliere di minoranza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.