IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Due serate con ospiti d’eccezione: ecco la prima edizione del “Premio Quiliano Cinema”

La kermesse dedicata al grande schermo sarà condotta da tre noti critici ed esperti ed ospiterà il regista Francesco Amato e l'attore Maurizio Nichetti

Quiliano. Il cinema atterra a Quiliano. Il 24 e il 25 giugno si terrà infatti la prima edizione del “Premio Quiliano Cinema” organizzato dal Gruppo Cineforum “Quei bravi ragazzi” e dal Comune di Quiliano. Due giornate ricche di cinema, approfondimenti con ospiti illustri e premiazioni di personaggi che hanno contribuito alla storia del cinema italiano.

Si parte sabato 24 dalla suggestiva location di villa Maria, storico palazzo Ottocentesco
situato in piazza della Costituzione. Ad aprire la serata e a condurre le giornate sarà Steve Della Casa, fondatore del Torino Film Festival, di cui ha ricoperto la carica di
direttore dal 1999 al 2002, dal 1994 conduttore di “Hollywood Party”, programma
radiofonico di Radio3 e direttore artistico del Roma Fiction Fest; Alessandro Boschi, ideatore del programma “La valigia dei sogni” di La7 e redattore storico della trasmissione di Radio3 Hollywood Party; Alberto Crespi giornalista de “L’Unità” e titolare della rubrica di critica cinematografica, autore e conduttore di Hollywood Party.

La prima giornata vedrà come protagonista un giovane regista italiano che verrà premiato
da Della Casa e Boschi: Francesco Amato, torinese, classe 1978, ha curato la regia e la sceneggiatura di “Ma che ci faccio qui” del 2006, “Cosimo e Nicole” del 2012 e “Lasciati andare”, ultimo suo lavoro uscito lo scorso aprile in cui il regista ha diretto, tra gli altri, Toni Servillo.

Dopo l’intervista e la premiazione alle ore 21,45 sarà proiettato il film “Cosimo e Nicole”.
Le grandi giornate di Cinema a Quiliano proseguono Domenica 25: nel pomeriggio, con la
proiezione del docufilm “ I Tarantiniani ”, regia di Steve Della Casa, un documentario che descrive la nascita di un fenomeno cinematografico dando la parola ai protagonisti: i
Tarantiniani appunto.

Si chiude con la serata di domenica che accoglierà un mostro sacro del cinema
italiano: Maurizio Nichetti. Attore, sceneggiatore, regista e produttore cinematografico nel 1979 il suo primo film, “Ratataplan”, ottiene un grande successo anche oltre i confini italiani. Tra i suoi lavori ricordiamo, “Ho fatto splash”, “Bertoldo, Bertoldino e Cacasenno”, “Ladri di saponette”, “Volere volare” e “Stefano Quantestorie”.

Il regista presenterà il suo libro “ Autobiografia involontaria ” (Ed.Bietti). A seguire l’autore sarà premiato e verrà proiettato il film “Ratataplan”. Ospite illustre della manifestazione sarà il maestro ceramista Gianni Celano “Giannici” che ha dedicato una sua opera all’evento. Tutti gli appuntamenti, ad ingresso libero e gratuito, saranno accompagnati da un ricco “AperiCinema” a buffet a pagamento. In caso di maltempo la manifestazione avrà comunque luogo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.