IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, 3 mln € dal Ministero dell’Ambiente per la messa in sicurezza dei rii Fasceo e Carendetta

Stanziamenti per elaborare i progetti esecutivi degli interventi di mitigazione del rischio idraulico

Albenga. Ammonta a 3 milioni di euro la quota di risorse del fondo di rotazione messa a disposizione della Regione Liguria dal Ministero dell’Ambiente per finanziare i lavori di messa in sicurezza idraulica dei rii Fasceo e Carendetta.

“Il fondo – spiega l’assessore regionale alla Difesa del Suolo Giacomo Giampedrone – viene ripartito tra le Regioni che devono presentare interventi su cui investire per la realizzazione di una progettazione esecutiva della mitigazione del rischio idraulico. I fondi sono finalizzati alla redazione di progetti esecutivi necessari per l’avvio delle procedure di affidamento dei lavori, compresa l’elaborazione dei livelli di progettazione inferiori. Presupposto però per l’ammissibilità al finanziamento è la disponibilità dello studio preliminare dell’opera senza cui non è possibile procedere”.

Per quanto riguarda la Liguria queste risorse verranno assegnate direttamente al presidente Toti in qualità di commissario delegato contro il dissesto. “Il nostro impegno quotidiano si divide sostanzialmente su tre direttive – scende nel dettaglio Giampedrone – procedere spediti con le opere da concludere che abbiamo ereditato a cantieri aperti, far iniziare al più presto quelle per cui sono state trovate le necessarie risorse e attivare la reperibilità dei fondi per altre situazioni ad alto rischio idrogeologico che permangono sul territorio ligure”.

Le opere su cui investire le risorse messe a disposizione dal Governo in termini di progettazione esecutiva sono state individuate nei territori di Santa Margherita Ligure, Busalla e, appunto, Albenga, “per cui i nostri tecnici hanno segnalato un elevato livello di pericolosità, tenendo conto anche dei territori interessati e che saranno in grado di far fare un salto di qualità nella difficile lotta al dissesto in Liguria”, spiega infine l’assessore regionale.

In totale per le tre località il fondo di rotazione ammonta a 868mila euro per la progettazione sino al livello esecutivo e per rendere quindi cantierabili gli interventi prioritari finalizzati alla mitigazione del rischio idraulico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.