IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, arrestato per tentato omicidio dell’ex moglie: concessi i domiciliari

In manette era finito un 48enne di origini ecuadoriane che ha aggredito la donna con un coltello da cucina

Più informazioni su

Savona. Sono stati concessi gli arresti domiciliari al quarantottenne di origini ecuadoriane arrestato venerdì scorso con la grave accusa di tentato omicidio per aver aggredito l’ex moglie con un coltello. A deciderlo (accogliendo la richiesta del pm Chiara Venturi) è stato il gip Francesco Meloni che questa mattina lo ha interrogato per la convalida dell’arresto.

Il quarantottenne anche davanti al gip, come aveva fatto con il pubblico ministero, è stato collaborativo e, di fatto, ha ammesso le sue responsabile rispetto all’aggressione. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri di Savona (coordinati dal tenente Matteo Ettore Grasso), il quarantottenne non si voleva rassegnare alla fine della relazione con la ex dalla quale stava per separarsi definitivamente visto che, a breve, avrebbero formalizzato le pratiche di divorzio. Per questo motivo, probabilmente accecato dalla gelosia, l’uomo avrebbe studiato un piano per farla pagare alla donna.

Per la precisione, intorno alle 23 di venerdì scorso, si è presentato a casa della ex armato di coltello, con dei guanti in lattice e una calza di nylon a nascondere il volto. Poi ha staccato la corrente all’appartamento della donna attraverso il contatore della scala sicuro che così facendo l’avrebbe attirata fuori dall’appartamento. Così è stato: quando la vittima, che ha 46 anni, è uscita di casa l’ex marito l’ha aggredita. L’uomo però non aveva fatto i conti con la reazione della donna che si è divincolata e si è messa ad urlare costringendolo alla fuga. Fortunatamente la colluttazione non ha avuto gravi conseguenze per la vittima che si è solo ferita leggermente ad una mano).

Poco dopo, l’aggressore è stato rintracciato dai carabinieri e, messo alle strette e di fronte alle prove raccolte dagli investigatori, ha fatto le prime ammissioni finendo per essere arrestato con l’accusa di tentato omicidio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.