IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, cinque collegamenti per l’ospedale: accordo tra Comune e Tpl

Dopo i disagi e le polemiche ecco l'intesa su nuove corse per l'utenza

Albenga. E’ stato raggiunto un accordo fra il Comune di Albenga e Tpl Linea, che potrà essere formalizzato entro una decina di giorni dopo la conclusione dei necessari passaggi burocratici, che consentirà la reintroduzione di ulteriori cinque corse nella linea che porta all’ospedale Santa Maria di Misericordia.

Tpl potrà usufruire del chiosco sito in Piazza Petrarca che verrà trasformato in punto di informazione e rivendita biglietti con l’ulteriore pattuizione di un contenuto aumento della quota a carico del Comune a partire dal 2018. Afferma il sindaco Giorgio Cangiano: “Ritengo che questo accordo possa comportare svariati effetti positivi. Innanzi tutto quello di aumentare notevolmente le corse nella linea che porta all’ospedale molto utilizzata soprattutto dagli anziani. Inoltre, avere un punto di informazione Tpl in centro città, rappresenta un servizio comprensoriale di grande rilievo ed indirettamente un presidio anche in termini di controllo e sicurezza”.

“Ringrazio il presidente di Tpl Claudio Strinati e il consigliere provinciale Massimo Niero per la disponibilità dimostrata e per l’impegno profuso per consentire il raggiungimento di questo accordo positivo per la collettività. Afferma il presidente Claudio Strinati: “Ringrazio il sindaco di Albenga Giorgio Cangiano, nonché il consigliere provinciale e sindaco del Comune di Cisano sul Neva Massimo Niero, per lo sforzo profuso in un momento di contrazione di risorse pubbliche per il trasporto pubblico locale”.

“La positiva collaborazione con gli enti locali è sicuramente la chiave di volta per garantire la sostenibilità servizio, a tutela degli utenti e dei lavoratori. Infine, poter usufruire di un punto vendita nel centro di Albenga darà l’opportunità all’azienda di promuovere i servizi offerti, fornendo maggiori informazioni ed assistenza all’utenza”.

Proprio i tagli alle corse verso l’ospedale, con disagi per anziani e altre soggetti deboli, aveva scatenato non poche polemiche politiche: “E’ di oggi l’annuncio congiunto del sindaco di Albenga Giorgio Cangiano e del presidente della TPL Claudio Strinati del ripristino di 5 corse, in aggiunta alle tre già esistenti, della navetta bus TPL che consente a tutti di accedere all’ospedale Santa Maria di Misericordia, soprattutto a anziani e disabili, nonché ai non abbienti che non dispongono di un mezzo proprio”.

“Per questo motivo, come movimento Politica per Passione, abbiamo deciso di sospendere per ora la raccolta di firme che avrebbe dovuto sollecitare le Istituzioni e la TPL stessa al ripristino di questo fondamentale servizio”. afferma il presidente del Movimento Politica per Passione e vicecoordinatore regionale di Forza Italia che aveva sollevato il caso raccogliendo le proteste e avviando anche una raccolta firme: “Siamo felici che il problema da noi sollevato, subito dopo l’eliminazione di questo servizio, anche su sollecitazione di una signora disabile, Gabriella, che si era rivolta a noi dopo le risposte inconcludenti che aveva ricevuto da TPL, anche sulla base del mancato impegno economico del Comune di Albenga”.

“Appare singolare che questo annuncio sia arrivato esattamente una settimana dopo il nostro deposito in Comune della richiesta di suolo pubblico per il banchetto per la raccolta delle firme…e il giorno prima della data del primo banchetto… ma tant’è… le buone notizie sono buone notizie, non hanno colore politico, e ne prendiamo atto…” aggiunge Melgrati.

“Sicuramente vigileremo perché in tempi brevi diventi realtà l’applicazione di questo accordo… pronti a scendere nuovamente in strada, tra i cittadini, per raccogliere le firme, nel caso di disapplicazione di questo accordo…Dispiace che il merito di questa operazione sia andato ad un consigliere provinciale del PD, e che i consiglieri provinciali del centro destra di Albenga non abbiano risposto al nostro grido di protesta… ma come scriveva Niccolò Macchiavelli ne “il Principe”…E nelle azioni di tutti li uomini, e massime de’ principi, dove non è iudizio da reclamare, si guarda al fine. Facci dunque uno principe di vincere e mantenere lo stato: e mezzi saranno sempre iudicati onorevoli e da ciascuno lodati…” conclude Melgrati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.