IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vittoria francese al Trofeo Città di Loano: vince Jeremy Montauban foto

Spettacolo nella gara di ciclismo juniores, indecisa fino all'ultimo chilometro e ricca di colpi di scena: a Loano vince il francese Montauban

Loano. Edizione numero 45 per il Trofeo Città di Loano, una delle corse più importanti nel panorama juniores del ciclismo. La vittoria di oggi è andata al francese Jeremy Montauban, che ha regolato i compagni di fuga in uno sprint a tre, dopo un finale di corsa davvero rocambolesco.

Partenza effettiva puntuale da Loano alle 13.30, sotto una pioggia fastidiosa, a tratti battente; scatti fin dal principio, gruppo allungato ma compatto per molti chilometri, nonostante la media altissima, che dopo un’ora supera i 40 km/h. La prima vera fuga di giornata arriva dopo 60 chilometri di corsa, a opera del francese Florian Fattier, che allunga e stabilizza il suo margine attorno al minuto; da dietro si muovono in molti e verso Boissano alle sue spalle si trovano Fantoni e Capelli. Lungo la salita, però, il margine scende decisamente e dopo il GPM sono Syrica e Pesenti, che erano transitati alle spella del francese, a prendere il comando della corsa.

L’azione della coppia ha così tenuto testa alla rimonta del gruppo fino ai piedi dell’ultima salita di giornata, quando il plotone è tornato compatto e la gara è entrata nella sua fase decisiva: solo 25 chilometri a quel punto dividevano i concorrenti dallo striscione del traguardo e tutto era ancora possibile.

Sulla salita la corsa è esplosa: l’attacco di Andrea Bagioli della Canturino ha frantumato definitivamente il plotone, portando entro breve alla guida del corsa un gruppo di sette uomini. Con Bagioli, infatti, si sono involati Benedetti, Lefaure, Mountauban, Rastelli, Rubino e Vacek. La salita, però, sottolinea ancora le differenze tra i corridori e così in vetta al GPM il podio è tutto italiano: Bagioli, Benedetti a dieci secondi, Rastelli a venti.

A Bagioli spettava quindi di concludere l’impresa: in discesa è riuscito anche ad allungare, spingendosi oltre i venti secondi di vantaggio. Alle sue spalle Rastelli, Montauban e Lefaure, che a tre chilometri dal traguardo sembravano ormai fuori dalla corsa. Ma il ciclismo riserva sempre sorprese.

A due chilometri dal traguardo, infatti, Bagioli è stato fermato da una foratura: il terzetto di inseguitori ha così potuto riprenderlo e staccarlo, involandosi verso la volata. In tre si sono presentati sotto il triangolo rosso per contendersi la quarantacinquesima edizione del Trofeo Città di Loano.

Lo sprint se lo aggiudica Montauban, della Chambery, che conquista così una corsa davvero prestigiosa, che brilla nel panorama internazionale della categoria: alle sue spalle Luca Rastelli, della Cremonese 1891, terzo l’altro francese Paul Lefaure, Team Bourgogne. Nulla da fare per Andrea Bagioli, davvero sfortunato e fermato da una foratura quando la corsa sembrava essere sua.

Estremamente soddisfatto il vincitore Montauban. Fisico da granatiere e sguardo felino ha raccontato così la sua corsa: “oggi sapevo di stare bene, ma temevo l’insidia della pioggia. Quando Bagioli ha allungato in salita non sono riuscito a seguirlo, poi in pianura ho cercato di raggiungerlo. Lui ha bucato e quando l’abbiamo superato ho capito che avrei potuto vincere. Quando ho visto l’arrivo mi sono lanciato in volata e non mi sono più fatto raggiungere da nessuno”.

Amareggiato ma consapevole dell’ottima prova svolta è invece Andrea Bagioli: “è stata una corsa perfetta fino a tre chilometri dall’arrivo. Poi, purtroppo, è arrivata questa foratura e sono stato costretto a fermarmi. Brucia perdere una corsa in questo modo ma, allo stesso tempo, sono consapevole di avere un’ottima condizione fisica e che mi potrò prendere la rivincita già da domenica prossima”.

Con il sorriso sulle labbra, a fine giornata, il presidente del Velo Club Loano – Cicli Anselmo Domenico Anselmo: “nonostante le previsioni meteo non fossero delle migliori, oggi il tempo ci ha graziato; è stata
una splendida giornata di ciclismo e il pubblico così numeroso ci ha ripagato di tutti gli sforzi fatti in questi mesi. Ringrazio per l’appoggio l’amministrazione comunale, gli sponsor e tutti i volontari che ci hanno aiutato a far si che tutto andasse per il meglio. Ha vinto un atleta francese, di questo ne siamo felici e orgogliosi, anche se dispiace per Bagioli che è arrivato ad un passo dalla storica doppietta. Questa sera ci godiamo il meritato riposo, da domani ci metteremo al lavoro per iniziare ad allestire l’edizione 2018 di questa straordinaria manifestazione, che anche quest’anno ci ha regalato grandi emozioni“.

ORDINE D’ARRIVO DEL 45° TROFEO CITTÀ DI LOANO
 1° Jeremy Mountauban (Chambery Cyclisme) 3h04’53” (media 39,917 km/h)
2° Luca Rastelli (Cc Cremonese 1891) s.t.
3° Paul Lefaure (Team Bourgogne) s.t.
4° Samuele Manfredi (Romagnano Guerciotti Mami’s Caffè) a 10″
5° Pier Elis Belletta (Cc Cremonese 1891)
6° Alessandro Fancellu (Cc Canturino 1902)
7° Samuele Rubino (Team LVF)
8° Jacopo Pesenti (Gs Massì Supermercati)
9° Andrea Bagioli (Cc Canturino 1902)
10° Nik Cemazar (Team Kranj)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.