IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Varazze il tradizionale corteo storico si rinnova per coinvolgere sempre più gli spettatori

Più informazioni su

Varazze. Domenica 23 aprile, alle ore 15:30, avrà inizio, con la consegna delle bandiere in Piazza Sant’Ambrogio, il corteo storico, una grande tradizione varazzina che l’associazione Culturale Sacre Rappresentazioni di Caterina da Siena persegue ormai da anni con la stessa grande e immutata passione che ogni mese di aprile coinvolge 500 persone, tra attori e comparse, per mettere in scena uno degli eventi più attesi da varazzini e turisti.

Abiti, accessori, bandiere e armi, realizzati con accuratezza e perizia da costumisti ed armieri dell’associazione, rispecchiano con fedeltà modelli e tessuti, forme e materiali del XIII e XIV secolo, che contribuiscono a ricreare l’atmosfera e la spiritualità di quel tempo lontano.

Quest’anno gli organizzatori hanno deciso di unire tradizione e innovazione, regalando una veste nuova al Corteo con l’obiettivo – spiegano – di far conoscere meglio la storia della Patrona di Varazze e per coinvolgere i luoghi della città che hanno visto il passaggio di Santa Caterina.

La storia narra, infatti, che la nostra amata Santa, di ritorno da Avignone, allora sede papale, dopo aver convinto Papa Gregorio XI a riportare la sede a Roma sostò a Varazze per onorare la patria del Beato Jacopo. Trovando la città devastata dalla peste, si mise a pregare per i sopravvissuti, ottenendo termine alla terribile epidemia. Da quel giorno sono trascorsi molti secoli, ma la comunità di Varazze non ha mai dimenticato la grande anima di Caterina.

Diverse piazze della città diventeranno teatro delle Sacre rappresentazioni che rievocano un episodio del Beato Jacopo e sette episodi della vita della Santa: a fare da guida alfieri, tamburini, trombettieri sfileranno tra le vie della città, accompagnando gli spettatori nelle varie piazze dove sarà distribuita una mappa raffigurante tutte le piazze ed una tesserina recante i simboli dell’atto scenico rappresentato, entrambi illustrati a china da Roby Ciarlo.

Chi raccoglierà tutti i simboli sarà omaggiato di un ricordo del corteo che potrà essere ritirato presso l’Oratorio dell’Assunta.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.