IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tragedia a Santo Domingo, ad Albissola nessuno crede al suicidio: si attende l’autopsia foto

Aumentano ora dopo ora i dubbi e i misteri sulla morte del farmacista 28enne. Il sindaco Nasuti: "In contatto con la famiglia"

Albissola Marina. Ad Albissola e nel savonese dove in tanti conoscevano Alessandro Grandis, il 28enne farmacista trovato morto a Santo Domingo, nessuno crede al suicidio del giovane, che resta la versione fornita dalla polizia locale su un caso che potrebbe assumere gli scenari di un vero e proprio caso diplomatico.

Le parole della madre, medico legale dell’Asl 2 Savonese Anna Rosa Cacace, non lasciano dubbi e parlano di evidenti segni di colluttazione, con Alessandro che potrebbe essere stato spinto dal balcone della sua stanza del complesso residenziale di lusso (“La Joya” di Cocotal), a Bavaro. Anche dagli amici e dalla comunità albissolese sono stati sollevati subito dubbi sul suicidio, in quanto non esiste alcun elemento che possa solo immaginare una ipotesi del genere per spiegare la tragica morte del 28enne, che tutti ricordano come persona felice e serena, “pieno di vita e progetti…”. 

Per tutti il 28enne albissolese potrebbe essere stato vittima dell’ennesimo episodio di microcriminalità nella Repubblica Dominicana, magari un furto e una rapina finita male. Ad alimentare i dubbi e i misteri anche le notizie diffuse dalla comunità italiana a Santo Domingo, secondo cui Alessandro sarebbe stato ucciso da un colpo d’arma da fuoco alla testa.

L’Incaricato d’Affari della missione diplomatica d’Italia nella Repubblica Dominicana Livio Spadavecchia continua a seguire da vicino il caso e gli accertamenti effettuati dalle autorità locali, in stretto contatto con la famiglia e con l’obiettivo di far piena luce sulle cause della morte di Grandis: decisivo sarà il riscontro medico legale dell’autopsia su corpo del 28enne, dalla quale si attendono risposte certe sulle cause del decesso.

alessandro grandis

“Rimaniamo vicini alla famiglia e a disposizione per ogni cosa. Ho parlato con il padre prima della sua partenza a Santo Domingo e sembra chiaro che difficilmente si possa parlare di un suicidio. Nessuno qui lo crede e penso che la testimonianze arrivate anche da amici e persone a lui vicine escludano in maniera categorica questa possibilità” afferma il sindaco di Albissola Gianluca Nasuti, che sta seguendo il caso riguardante il farmacista albissolese.

“Ora attendiamo lo sviluppo delle indagini e l’azione diplomatica per chiarire le cause della morte di Alessandro e fare giustizia su una tragedia che ha colpito profondamente tutti noi e la nostra comunità” conclude il primo cittadino albissolese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.