IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Taggia il Raduno delle Confraternite Enogastronomiche italiane e francesi

L'organizzazione dell'evento è stata coordinata dall'Antico Ordine dei Cavalieri di Adelasia di Alassio

Il 23 aprile si è tenuto a Taggia (Imperia) il Raduno delle Confraternite Enogastronomiche italiane e francesi a cura della federazione dei Circoli Enogastronomici Liguri denominata “Unione Ligustica” durante la quale venti associazioni enogastronomiche, di cui 6 francesi, si sono incontrate nell’antico Convento di San Domenico.

Nel meraviglioso chiostro del convento era stata organizzata la prima colazione composta esclusivamente da prodotti della valle Argentina e cioè stroscie, biscotti al seme di finocchio, canestrelli, focaccia ligure, pane e olio e pasta di olive, ovviamente taggiasche, offerte dalla Associazione “Oro di Taggia”.

Poi nella bellissima chiesa del convento si è tenuto quello che viene chiamato “Capitolo” e cioè la cerimonia di presentazione delle Confraternite Enogastronomiche e l’offerta dei loro prodotti tipici al Convento. Uno dei frati addetti alla custodia del convento, Fratel Luigi, ha recitato la preghiera delle Confraternite Enogastronomiche.

L’Amministrazione di Taggia rappresentata dall’Assessore al Turismo Roberto Orengo ha portato il saluto della città mentre Alessandro Piana Consigliere Regionale ligure ha portato i complimenti della Regione Liguria. Sempre Fratel Luigi, storico del Convento, ha tenuto una breve ma bella conferenza sulle caratteristiche della antica Chiesa.

Dopo la sfilata dei 72 confratelli enogastronomi negli antichi “caruggi” di Taggia preceduti dal Corteo Storico di Taggia e della musica occitana suonata dalla cornamusa di Simone Lombardo la giornata si è chiusa con un raffinato pranzo alle “Macine del Confluente” di Badalucco.

L’organizzazione dell’evento è stata coordinata dall’Antico Ordine dei Cavalieri di Adelasia di Alassio ormai specializzato in queste festose manifestazioni che portano tanto pubblico proveniente da Francia e Italia a conoscere le bellezze dei nostri antichi borghi liguri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.