IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sgominata una banda di baby rapinatori a bordo dei treni sulla linea Torino-Savona, sei denunciati

Indagini degli uomini dell'Arma per chiarire se i giovani abbiano commesso altri colpi in passato sempre ai danni dei pendolari

Savona. Aggredivano e rapinavano i passeggeri a bordo dei treni sulla tratta Torino-Savona-Ventimiglia. Sei giovani sono finiti nei guai e denunciati alla Procura della Repubblica i due distinte operazioni concluse dai carabinieri di Fossano e Savigliano.

L’altra sera i militari sono intervenuti in stazione a Fossano dopo che un torinese di 40 anni che si trovava a bordo del treno Torino-Ventimiglia ha raccontato di essere stato aggredito, mentre si trovava sul treno, da tre giovani. Il terzetto ha tentato di derubarlo del portafogli. L’uomo è riuscito a divincolarsi scendendo di corsa dal treno inseguito dai tre aggressori. Il branco, alla vista dei militari, ha fatto perdere le tracce, mentre il viaggiatore ferito è stato soccorso e accompagnato all’ospedale  per essere medicato. I medici gli hanno riscontrato un trauma cranico e la frattura del setto nasale. I carabinieri hanno poi rintracciato i tre ragazzi, tutti i di 19 anni, di origine marocchina residenti nel fossanese. Per loro è scattata una denuncia per il reato di rapina aggravata in concorso. I militari cercano ora di appurare se il branco si sia reso protagonista di altri episodi delittuosi sempre a bordo dei treni anche verso Savona.

A Savigliano, in una operazione analoga, i carabinieri hanno identificato altri tre ragazzi che avevano avvicinato una studentessa universitaria di 25 anni saviglianese. In questo caso il colpo è riuscito perché i malviventi sono riusciti a sottrarle dalla borsa che teneva a tracolla. Dentro c’era il portafogli con denaro contante e documenti. Grazie alla descrizione fornita dalla giovane e alle testimonianze di altri viaggiatori i militari sono riusciti a risalire ad identificare gli autori del furto. A finire nei guai un 17enne saviglianese, un 14enne di Bra e di un 20enne di Fossano, tutti e tre di origine marocchina. Ora si cerca di capire se tra i due episodi vi possa essere un collegamento ovvero se ad agire sia una sola banda di baby rapinatori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.