IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, per il venerdì santo una mostra e una via Crucis delle confraternite fotogallery

Videoinstallazione in Pinacoteca sulla storia della Processione e delle sue casse

Savona. Il Priorato Generale delle Confraternite di Savona centro, formato da sei confraternite già presenti fin dal tredicesimo secolo sulla rocca del Priamar e proprietarie delle casse della Processione del Venerdì Santo, propone per la sera di Venerdì Santo, quest’anno 14 aprile, una Via Crucis. Per le Confraternite savonesi, oltre ad essere un’occasione di preghiera e meditazione, costituirà un modo diverso di vivere il Venerdì Santo nell’anno dispari in cui non si svolge la tradizionale processione con la casse lignee.

Identico il programma già svolto due anni or sono. La preghiera avrà inizio alle ore 21 in Cattedrale. La Processione verrà aperta dalla Croce di Passione, portata dai Confratelli con il tradizionale ‘crocco’, quindi consorelle e confratelli in cappa, religiosi e clero con il Vescovo, mons. Calogero Marino. Guiderà la meditazione Don Silvio Delbuono. Seguiranno i fedeli che si uniranno alla preghiera comunitaria o magari mediteranno in silenzio.

La Via Crucis si snoderà lungo il seguente percorso: piazza Duomo, via Aonzo, via Mistrangelo, piazza Diaz, via dei Mille, via Vegerio, via Boselli, piazza Mameli, via Montenotte, via Verzellino, via Guidobono, via Corsi, corso Italia, piazza Sisto IV, via Manzoni, piazza Duomo. Durante il percorso si passerà davanti a quattro Oratori sedi di Confraternite. La benedizione, con la reliquia della S. Croce, verrà impartita da S.E. mons. Vescovo in Cattedrale.

Contestualmente da venerdì sarà visitabile presso la Pinacoteca Civica di Savona una mostra che a racconta una delle manifestazioni religiose più importanti e scenografiche a livello regionale e nazionale. L’emozione della processione, che ha luogo negli anni pari, eccezionalmente rivivrà anche quest’anno attraverso le immagini d’autore del fotografo Marco Saroldi e oggetti evocativi delle confraternite. Una mostra con una videoinstallazione per celebrare e ricordare un rituale antico e sempre vivo, che unisce e coinvolge con affetto e devozione tutta la cittadinanza.

“La Processione del Venerdì Santo è un appuntamento irrinunciabile della nostra città – dichiara il sindaco Ilaria Caprioglio – l’amministrazione comunale è lieta e orgogliosa di poter partecipare, al fianco della Diocesi, a questa lodevole iniziativa, che consente di dare il giusto risalto a una tradizione del territorio, che è nel cuore di tutti i Savonesi e che si rinnova, di volta in volta, con sempre crescente partecipazione”.

La mostra è incentrata su una videoinstallazione che presenta la storia della Processione e le sue Casse, attraverso le immagini del fotografo Marco Saroldi e attraverso le sonorità e le note dei mottetti e dei cori processionali. “Nell’allestimento, reso possibile grazie alla collaborazione delle Confraternite di Savona Centro, che hanno fornito materiali e cappe originali, abbiamo voluto suggerire l’atmosfera dell’evento, attraverso dettagli, oggetti e piccole suggestioni espositive – dice Monica Brondi di Punto a Capo – La Processione del Venerdi Santo è un tema che ci è caro, per cui nel lontano 2006 realizzammo un’esposizione con le ceramiche artistiche del compianto maestro Caldanzano e a cui abbiamo dedicato due pubblicazioni, in collaborazione con la Provincia e il Comune di Savona e altre istituzioni del territorio”.

“Le processioni sono la tipica espressione della Pietà Popolare” come ci ha ben ricordato Papa Francesco, nell’anno della Fede, a Roma, durante l’ Eucarestia dedicata alle Confraternite definite ‘una realtà tradizionale nella Chiesa, che ha conosciuto in tempi recenti un rinnovamento ed una riscoperta’. Mi piace ricordare la parola del Papa che ci invita ad essere Missionari – dice Milly Venturino, Priore Diocesano – Voi avete una missione specifica ed importante: quella di tenere vivo il rapporto tra la fede e la cultura e lo fate attraverso la pietà popolare. Siate anche voi veri evangelizzatori! Le vostre iniziative siano dei ponti, delle vie per portare a Cristo, per camminare con Lui”.

“La processione del venerdì Santo è un tema molto sentito per i savonesi – ricorda Sonia Pedalino, Priorato Generale delle Confraternite di Savona Centro – Fino al 22 aprile è anche possibile visitare presso la confraternita di Nostra Signora di Castello di via Manzoni la mostra di 20 tele ad olio del pittore Mario Occorsio, originario di Torino ma valleggino di adozione, che rappresentano le 15 casse del Venerdì Santo”.

L’iniziativa, promossa della Diocesi di Savona-Noli, in collaborazione con il Priorato delle Confraternite di Savona Centro e con il Comune di Savona, curata da Punto a Capo, è stata resa possibile grazie al sostegno dei Partner Coop Liguria, Consorzio Savona Crociere, Pollero Onoranze funebri, Banca Carige, Istituto Figlie di Nostra Signora della Misericordia, Lions Club Savona Torretta. Inaugurazione venerdì 14 aprile alle ore 16,00; sarà presente il sindaco Ilaria Caprioglio, rappresentanti di Diocesi e Confraternite. Dopo l’inaugurazione seguirà presso Vino e Farinata in Via Pia 15 r, una degustazione di farinata accompagnata da un bicchiere di vino secondo l’antica tradizione, gentilmente da loro offerti come Partner della mostra. Mostra visitabile da Venerdì 14 a domenica 30 aprile 2017 presso il MUSA, Pinacoteca Civica di Savona.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.