IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ristorazione scolastica a Savona, Comune al lavoro per migliorare il servizio

Il sindaco: “Avviare un percorso condiviso con tutte le realtà interessate”

Savona. “Vogliamo avviare un percorso condiviso con tutte le realtà coinvolte e interessate, al fine di garantire il miglior servizio possibile”. Così Ilaria Caprioglio, sindaco di Savona, e Silvano Montaldo, assessore al bilancio, commentano l’approvazione, da parte della giunta comunale, della delibera di “Atto di indirizzo con riferimento al servizio di ristorazione scolastica e degli asili nido”.

Il servizio di ristorazione scolastica e degli asili nido è gestito, ormai da molti anni, tramite appalto ad azienda di ristorazione che provvede alla fornitura dei pasti. “L’amministrazione comunale ha sempre perseguito l’obiettivo di fornire un pasto di qualità, equilibrato dal punto di vista nutrizionale e sicuro dal punto di vista igienico-sanitario, rispettando i criteri definiti dai Larn (Livelli di Assunzione Raccomandati di Nutrienti nella Revisione 2014), le linee guida della Regione Liguria per la ristorazione scolastica e le linee di indirizzo nazionali”, si legge nel documento.

“In questi ultimi mesi, nonostante dai questionari di customer satisfaction distribuiti risulti un gradimento complessivo del servizio piuttosto alto (pari al 79 per cento per la ristorazione scolastica e all’86 per cento nei nidi) sono intervenute alcune situazioni anche indotte da fattori esogeni che hanno determinato una forte contrazione del numero complessivo dei pasti serviti”.

Tra questi, la libertà riconosciuta alle famiglie di portarsi il pasto da casa; le deliberazioni di modifica delle tariffe del servizio con l’introduzione delle fasce Isee; la costituzione di un comitato di genitori; lamentele riguardo alla qualità del servizio mensa.

In attesa di avere precise indicazioni a livello nazionale sul servizio di ristorazione scolastica, l’amministrazione comunale, credendo fortemente nel valore sociale ed educativo della mensa scolastica quale strumento di uguaglianza delle opportunità per tutti i bambini, di educazione alimentare e anche di lotta all’obesità infantile, in crescita nel nostro paese, ritiene di mettere in campo alcune strategie che possano portare ad un sensibile miglioramento del servizio. La giunta ha dunque ritenuto di rinunciare all’opzione di rinnovo contrattuale già prevista nell’attuale contratto in essere con l’azienda Camst (attuale aggiudicataria del servizio di ristorazione per le scuole e gli asili nido, che avrà scadenza il prossimo 31 agosto 2017) e procedere pertanto alla predisposizione di un nuovo capitolato di gara da espletarsi nei tempi tecnici necessari e comunque entro l’anno 2017.

“La mensa svolge un ruolo fondamentale nell’integrazione scolastica. Abbiamo ritenuto opportuno avviare contestualmente un percorso condiviso e costruttivo che coinvolga non solo i tecnici qualificati esperti della materia, ma anche i portatori di interesse, soggetti in rappresentanza degli utenti del servizio, il comitato mensa, le scuole e le organizzazioni sindacali al fine di innestare un percorso partecipativo volto a migliorare e riconfigurare il sevizio per renderlo più efficace e trasparente”, afferma il sindaco di Savona Ilaria Caprioglio. Sarà possibile sottoporre proposte per controllo e verifica della gradibilità e correttezza del pasto (anche con l’ausilio di strumenti informatici), proposte di soluzioni praticabili per migliorare la qualità ambientale di organizzazione e di comfort dei refettori, programmazioni di azioni formative per le famiglie e i docenti, elaborazione di un programma integrato di educazione alimentare con il protagonismo dei bambini.

La giunta comunale ha così dato la propria unanime approvazione per “l’avvio di un percorso partecipativo coinvolgente tutti i soggetti interessati al servizio di ristorazione scolastica e degli asili nido”, che sia “volto al miglioramento complessivo del servizio e all’individuazione di misure organizzative e gestionali che saranno poi riprese negli atti della prossima gara per l’appalto del servizio da bandire comunque entro l’anno 2017”; è stato altresì stabilito che per l’anno scolastico 2017-18, la data di inizio del servizio mensa per gli asili nido è fissata al 13 settembre 2017, mentre nelle scuole il servizio verrà avviato a far data dal 25 settembre 2017.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.