IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, aumenta del 72% la platea dei vincitori di borse di studio

Cavo: “Traguardo obiettivo che ho fortemente voluto per garantire appieno la libertà educativa delle famiglie”

Più informazioni su

Liguria. È stata approvata la graduatoria dei vincitori delle borse di studio istituite da Regione Liguria e relative alla spesa sostenuta dalle famiglie per iscrizione e frequenza nell’anno scolastico 2015/2016: i vincitori sono 975 alunni, con un incremento del 72% rispetto all’anno scorso quando le borse assegnate erano state 565. La spesa complessiva da parte della Regione ammonta a 630.583,79 euro.

“Sono molto soddisfatta di questo risultato – afferma l’assessore regionale all’Istruzione e Formazione Ilaria Cavo – che è frutto delle modifiche dei criteri di assegnazione delle borse di studio (anche quelle relative al rimborso delle spese per i libri di testo) previsti nell’ultimo bando, sulla base del nuovo Piano regionale per il diritto allo studio approvato nel giugno scorso dal Consiglio regionale. Oggi – prosegue l’assessore – si traguarda un obiettivo che ho fortemente voluto, anche alla luce del fatto che in passato le risorse disponibili non erano mai state erogate integralmente: il 50 per cento dei fondi rimaneva inutilizzato perché i livelli massimi di reddito fissati dalla precedente amministrazione erano troppo bassi e restrittivi. La modifica dei criteri, e in particolare l’innalzamento della soglia reddituale massima per accedere alla borsa (da 30mila euro di Isee è stata portata a 50mila euro) ha consentito di liberare tutte le risorse disponibili a sostegno delle famiglie degli studenti e di assegnare le borse di studio a tutti gli studenti in possesso dei requisiti, arrivando quasi a un raddoppio dei vincitori. In questo modo, viene garantita appieno la libertà educativa di quei genitori che intendano iscrivere i propri figli a una scuola paritaria. Sarò felice nei prossimi giorni di firmare personalmente la lettera che Regione invierà a ciascuno dei vincitori”.

Le borse di studio per spese di iscrizione e frequenza scolastica sono destinate agli alunni delle scuole elementari (primarie), medie (secondarie di primo grado) e superiori (secondarie di secondo grado) sia statali che paritarie, ma, ovviamente, ne fanno richiesta gli alunni iscritti alle paritarie, non essendovi spese di frequenza nelle scuole statali.

L’importo della borsa di studio è differenziato per i diversi ordini di scuola: 600 euro per la scuola elementare; 800 euro per la scuola media; 1.100 euro per la scuola superiore.

Quest’anno tutti gli studenti in possesso dei requisiti previsti dal bando hanno vinto la borsa di studio, in quanto le risorse stanziate dalla Regione (600mila euro per l’anno 2016 a cui si sono aggiunti 241.800 euro non spesi dall’anno precedente) sono state più che sufficienti per soddisfare le richieste. Gli esclusi (539) non sono stati ammessi unicamente perché privi dei requisiti previsti dalla legge.

La gestione delle domande è stata affidata ad Alfa – Agenzia Regionale per il Lavoro, la Formazione e l’Accreditamento, che provvederà ai pagamenti agli aventi diritto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.