IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Primarie Pd, il messaggio dei giovani che sostengono Andrea Orlando

"La mozione Orlando guarda al futuro della nostra generazione e alla valorizzazione di ciò che ci viene consegnato per creare una società che non lasci indietro nessuno"

Più informazioni su

Savona. “Siamo un gruppo di giovani che appartengono a una generazione costretta ad affrontare problemi di particolare rilevanza. Sono le questioni più importanti del nostro tempo e il Partito Democratico non può fare finta di niente. Riteniamo che le idee di Andrea Orlando siano le più adatte per ridare forza al partito, mettendolo in condizione di creare una vera e propria discussione che coinvolga tutti. La nostra comunità non può permettersi di essere autosufficiente; in questo momento ogni contributo è prezioso. L’obiettivo è quello di elaborare proposte che vadano a incidere su un dibattito eccessivamente polarizzato che sta dilaniando l’interno del Partito Democratico. Abbiamo bisogno di una sintesi, di una persona in grado di rappresentare le istanze storiche del nostro partito e delle nostre origini adattandosi ai cambiamenti imposti dalla società moderna”. Inizia così il messaggio firmato dai giovani di Savona sel Partito Democratico che sostengono la candidatura di Andrea Orlando per la segreteria del partito.

I giovani del Pd, di cui Giulia Viola è portavoce, spiegano i motivi della loro scelta: “Viviamo nel bel mezzo di intensi cambiamenti che stanno investendo diversi punti critici della società. In Europa è necessario modificare le politiche di austerity applicate finora, in quanto non basta che la macchina giri a regime, ma occorre anche oliare gli ingranaggi per fare in modo che l’economia riparta. Siamo la prima vera generazione europea, ma questo non significa che andare via dal nostro Paese debba essere per noi la
nostra unica opportunità: studiare e lavorare all’estero devono essere frutto di una libera scelta, non di una forzatura imposta dall’arretratezza della società che ci circonda.
In ambito nazionale recuperare le opportunità di dialogo con le forze sindacali e sociali con cui negli ultimi anni abbiamo perso contatto deve essere la nostra stella polare. Dobbiamo essere in grado di dare vita un fronte allargato al fine di rappresentare le istanze degli studenti, dei lavoratori e della società anche, e se, non saremo noi al governo”.

“La corruzione che affligge il nostro Paese deve essere estirpata dagli organi dello Stato. Devono essere date a tutti le stesse opportunità senza che atteggiamenti illeciti ostacolino l’iniziativa e le speranze della società onestà che si vuole muovere all’interno dei confini della legalità. Legalità, lavoro ed ambiente in Liguria sono i tre aspetti prioritari. La cura per la deindustrializzazione che sta colpendo la nostra regione deve essere la ricerca di uno sviluppo sostenibile dal punto di vista ambientale e sociale: dobbiamo creare un’occupazione che coinvolga più persone possibili, che metta al centro il
cittadino e che riesca a valorizzare le bellezze del nostro territorio. Noi ci siamo. Con le nostre esperienze, con le nostre energie, con le nostre idee per riuscire a creare una Savona, una Liguria ed un’Italia che sia dinamica, orgogliosa delle sue radici, ma che riesca a guardare al futuro. La mozione Orlando guarda al futuro della nostra generazione e alla valorizzazione di ciò che ci viene consegnato dalle generazioni passate per creare una società che non lasci indietro nessuno e che riesca a far rialzare la testa a chi è stato lasciato indietro in questi anni. Noi ci stringiamo intorno ad Andrea Orlando per dare forza alle sue idee e ascoltare le istanze della società, assumendoci le nostre responsabilità per non ripetere, nel futuro, gli errori che sono stati commessi nel
passato. Noi vogliamo unire l’Italia e unire il PD perché solo con un lavoro portato avanti con passione, impegno ed intelligenza riusciremo ad avere un partito in grado di farsi protagonista del cambiamento e soprattutto capace di affrontare una crisi non solo economica, ma anche di valori” concludono.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.