IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I piatti della cucina andorese che piacevano a Thor Heyerdahl protagonisti in Norvegia

Celebrazioni per i 70 anni della traversata del Kon-Tiki

Più informazioni su

Andora. I piatti della cucina tipica andorese e ligure che piacevano a Thor Heyerdahl, saranno protagonisti in Norvegia nell’ambito delle celebrazioni in occasione dei 70 anni dalla traversata dell’esploratore con il mitico Kon-Tiki. Il Comune di Andora ha accettato l’invito al gemellaggio proposto dal comune di Larvik ed in occasione delle celebrazioni della traversata, sono proseguiti con più vigore gli scambi culturali da tempo già attuati.

Attraverso la musica e il concorso lirico andorese T.O.S.C.A., Andora e Colla Micheri saranno ricordate in due eventi. Il 25 aprile, a Larvik, i vincitori del concorso lirico, accompagnati dal maestro Massimiliano Viapiano di Andora, canteranno in un concerto organizzato in collaborazione con l’Istituto Thor Heyerdahl, in occasione dell’apertura al pubblico a Larvik della casa dove l’esploratore ha abitato e che è stata acquistata dal comune norvegese.

La lirica italiana e la buona cucina tipica ligure, saranno protagoniste il 26 aprile, ad Oslo con il concerto che i vincitori terranno all’Ambasciata Italiana, organizzato in collaborazione con il Museo Kon-Tiki che li ospita: per l’occasione si è voluta proporre anche una cena con i piatti tipici liguri ed è stato chiesto all’andorese Renata Tiramani quali fossero quelli preferiti da Thor Heyerdahl che visse fino alla morte a Colla Micheri.

“I ravioli di borragine, le trofie al pesto, le verdure di stagione, il coniglio cucinato alla ligure con le olive taggiasche, le tagliatelle al ragù erano solo alcuni dei suoi piatti preferiti – racconta la signora Tiramani, amica dell’esploratore – Ho inviato anche le ricette affinché la tradizione sia rispettata”.

Cultura, musica e buona cucina sono i primi veicoli di promozione reciproca utilizzati nell’ambito delle iniziative che porteranno al Gemellaggio che prevede anche scambi con il mondo sportivo, dell’arte e della scuola.

“Thor Heyerdahl amò profondamente Colla Micheri, dove produsse persino un vino e siamo grati a lui per quanto ha fatto per la valorizzazione e la conservazione del borgo – dice Mauro Demichelis, sindaco di Andora – Siamo lieti che i piatti della nostra tradizione siano protagonisti ad Oslo e che proseguano gli scambi culturali e di promozione reciproca con Larvik avviati da quanti, amando la musica e nel ricordo del grande esploratore, creano le situazioni propizie alla promozione del nome di Andora. Recentemente abbiamo dedicato alla traversata del Kon-Tiki, l’aiuola presente nella manifestazione “Fior d’Albenga” e il comune di Larvik ha ricambiato l’onore promuovendo Andora sui media norvegesi e segnalandola come sito di interesse turistico e culturale sulla sua visitatissima pagina facebook. Scambi e iniziative a costo zero che si basano sul reciproco interesse e amore per le tradizioni locali”.

Nella foto il figlio Bjorn nella cucina della casa del padre Thor Heyerdahl

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.