IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pappagallini vadesi: poche vittorie, ma tanto divertimento foto

Gli Under 12 della Pallacanestro Vado, tornano da Varese senza prestazioni brillanti, ma con molta esperienza in più e la soddisfazione per la partecipazione a un grande torneo

La Pallacanestro Vado, ha partecipato anche quest’anno al Trofeo Enrico Garbosi, storico torneo giovanile, giunto alla trentottesima edizione, in scena dal 14 al 17 aprile nella città di Varese, in occasione  delle festività pasquali.

Il torneo coinvolge giovani cestisti, provenienti dall’estero e da varie regioni italiane, ed ha coinvolto anche i giovani atleti della categoria Under 12 (Esordienti 2005/06) della società biancorossa.

La squadra di Vado era composta da: Gallo Davide, Tridondani Lorenzo, Minardi Luca, Ottonello Luca, Recagno Andrea, Cipollini Carlo, Giannone Lorenzo, Caviglia Gabriele, Trucco Sebastiano, Prostitis Gabriel, Serafini Matteo, Giusto Bellando Pietro (quest’ultimo in prestito dal Loano Garassini).

I vadesi hanno affrontato nel girone di qualificazione inizialmente l’A.P. Laipacco Udine perdendo dopo un tempo supplementare (22 a 20 il risultato), poi la Robur et Fides (finalista del torneo) perdendo 6 a 34, risultato che dimostra, senza possibilità di replica, quanto è ad oggi sia ancora netto il gap con altre società. Infine è stato il turno dell’ASD Valceresio (società che ha ospitato ragazzi vadesi) e i biancorossi hanno perso con il risultato di 29 a 13, ma la partita è stata comunque equilibrata nonostante lo scarto.

I pappagallini si sono dunque piazzati al quarto posto del girone, il che li ha relegati a giocarsi il girone di consolazione dal 13 al 20 posto. Il giorno dopo vi è stato il riscatto dei giovani cestisti che hanno vinto al mattino contro Crabs Rimini e nel pomeriggio contro Malnate in una partita tesa e in bilico fino all’ultimo tempo.

Nella domenica di Pasqua si giocavano la finalina 13/14 posto nuovamente contro Udine che si è imposto per la seconda volta. Partita affrontata male già in partenza, contro avversari che hanno lottato per ogni possesso fino alla fine, aspetto che ancora manca nei giovani biancorossi che alternano momenti di gioco a troppi momenti di stand by.

Al di là del risultato, che comunque è stato onorevole, i ragazzi hanno potuto vivere una bella esperienza confrontandosi con diverse realtà sportive, e con loro stessi visto che hanno passato giorni ospitati dalle famiglie varesine. Formazione anche per i coach che hanno potuto apprendere qualcosa dai colleghi e si sono detti molto soddisfatti dell’esperienza insieme ai loro ragazzi.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.