IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nasce il concorso “CantaCairo” per ricordare Franco Tessore

Il Concorso canoro è gratuito ed è rivolto a tutti i commercianti, professionisti, enti pubblici e privati, artigiani operanti su Cairo e frazioni di Cairo

Cairo Montenotte. Il giorno della Festa del Papà ha preso vita la “Franco Tessore Associazione Culturale Fab Tune Lo Stile in Musica”, per volere di persone che hanno gli stessi ideali e gli stessi valori di Daniela Tessore e di sua mamma Anna Robaldo.

Daniela ci racconta: “Mio padre, Franco Tessore, oggi avrebbe 72 anni, sarebbe un nonno orgoglioso del suo nipotino di 8 anni e penso sarebbe ancora con il suo ufficio in via Roma a fianco a Porta Soprana, sull’uscio, pronto ad accogliere amici e clienti. Sarebbe con la sua (ahimè) sigaretta in mano, la giacca e la cravatta, pronto a salutare i passanti. Tornerebbe a casa alle 19.20 e forse qualche sera passeggerebbe con mia mamma sottobraccio come avevano sognato di fare dopo la pensione di mamma”.

“Ci abbiamo messo 16 anni per dedicargli un’Associazione, per ricordarlo. Il presidente e tutti i componenti fondatori di questa Associazione, mi hanno designata Direttore Artistico e voglio fare del mio meglio. Sono passati 16 anni, ma ancora tante persone mi aprono il cuore, quando per strada mi parlano di Lui come una persona onesta e stimata in città. Quest’associazione si prefigge di proporre iniziative a sfondo benefico e promuove la musica e molte altre attività. La prima alla quale ci stiamo dedicando da alcune settimane è il CantaCairo 2017”.

Il Concorso canoro gratuito CantaCairo è rivolto a tutti i commercianti, professionisti, enti pubblici e privati, artigiani operanti su Cairo e frazioni di Cairo (non nel campo canoro), per organizzare una manifestazione a sfondo benefico. Tutto quello che si deve fare per poter partecipare sarà leggere il regolamento su https://danielatessore.wordpress.com/category/cantacairo/, compilare il modulo di iscrizione e la liberatoria audio, video e privacy, allegare fotocopia del documento d’identità e del codice fiscale fronte e retro; girare uno spot ed inviare il tutto al 339/2127537 o a musicstyle.management@gmail.com

Nello spot video si deve dire: “CantaCairo 2017 (nome dell’attività), ci siamo!” Si può partecipare come solisti, in duo o in trio, l’importante è che almeno un aspirante cantante sia il titolare, o un famigliare del titolare o di un dipendente della attività, o un dipendente (per duo e trio, gli altri aspiranti cantanti possono essere amici). La cosa fondamentale è che siano dilettanti, ovvero: possono far parte di un coro, ma non devono aver preso lezioni di canto singole da almeno 2 anni fino ad ora e non devono essere professionisti del settore organizzando piano bar o serate karaoke in giro. Poi si dovrà girare il video in cui si interpreta una canzone liberamente scelta, in qualunque lingua, il video deve essere live e sulle riprese devono sempre comparire i cantanti, che cantano su base musicale e si può tenere anche il testo della canzone stampato. I video saranno realizzati gratuitamente dall’organizzazione del concorso, se si prende appuntamento telefonico entro il 20 aprile 2017, altrimenti si possono inviare. Se invece i video canori saranno girati in autonomia, il termine per inviarli all’organizzazione è entro e non oltre il 1 maggio 2017.

I video pervenuti saranno messi online sul Canale YouTube di Music Style l’Atelier delle Voci e dopo 20/30 giorni i più visualizzati e quelli ritenuti idonei, secondo l’organizzazione, arriveranno alla finale live, che si dovrebbe svolgere il 10 giugno al Teatro Chebello di Cairo, con ingresso ad offerta e il ricavato sarà devoluto in beneficenza per i terremotati. Durante il concerto del 1 giugno in cui si presenterà l’associazione dedicata a Franco Tessore, si esibiranno gli allievi di Daniela Tessore e durante la serata verranno resi noti i nomi dei finalisti del CantaCairo 2017.

Sul suo Blog Daniela ha scritto:” Qualcuno mi chiede come faccio ad ‘osarmi’ a girare per Cairo tra i vari negozi per ‘assoldare’ cantanti per il ‘CantaCairo’. Li assoldo anche tra coloro che potrebbero essere i più ‘insospettabili’ ed invece spesso sono proprio quelli che subito accettano di mettersi in gioco. Si, entro nei negozi e con gli occhi che mi brillano, pronta a qualsiasi risposta, pronta anche a quella meno garbata a volte, ma qui voglio dire grazie a tutti i commercianti di Cairo che mi hanno accolta in questi giorni con un sorriso, a tutti coloro che mentre spiegavo l’iniziativa mi ascoltavano pazienti, a tutti quelli che mi hanno detto ‘si’ nel momento in cui hanno saputo che l’iniziativa è promossa dall’Associazione che porta il nome del mio Papà. Grazie a chi dà fiducia a me ed a questa piccola grande scommessa che abbiamo fatto di far cantare Cairo; a chi non era convinto, ma poi, quando ha sentito che si sarebbe esibito per beneficenza, non ha avuto remore ed ha accettato, affermando comunque di essere “stonato come una campana”, a questi ultimi un grazie ancora più grande. Grazie perché mi sento a casa nei vostri negozi e non avrò paura di continuare questa ricerca nei prossimi giorni per trovare altre persone pronte ad affrontare con una risata, una ‘cantata in allegria’, magari non perfetta, ma vera e genuina!”.

Aggiunge Daniela: “Il CantaCairo nasce perché vorrei far cantare tutta la mia città di Cairo Montenotte per divertimento, perché cantare fa’ bene allo spirito ed allenta le pressioni quotidiane, perché mettersi in gioco per la propria città fa onore a tutti e lo fa ancor di più a chi cantare non sa, ma si butta per lo spirito di gruppo e perché darà un suo contributo canoro per raccogliere fondi. Stiamo già raccogliendo i video promo di chi sta accettando senza paura questa sfida e risponde con un sorriso a questa iniziativa, alcuni sono già online su Youtube (https://youtu.be/Jb1HhQc4Kis), altri li pubblicheremo strada facendo…buttatevi con noi! Siate uniti in questa iniziativa gratuita e benefica. Più saremo e più ci divertiremo…e più faremo nel nostro piccolo del bene! Armatevi di un foglio con il testo di una canzone se non la sapete a memoria, fate partire una base su YouTube e fatevi un video! Potete inviarcelo via mail o anche con WhatsApp, oppure saremo noi a farvi sentire cantanti per un giorno e verremo personalmente a riprendervi! Purtroppo non riusciremo a passare da tutte le attività per motivi di tempo, ma se vi farà piacere partecipare, chiamateci, noi ne saremo felicissimi! Vorrei davvero che tutti aderissero a questa iniziativa, non solo per far pubblicità alla propria attività, ma anche, come ho detto prima, per spirito di gruppo cittadino e, per chi ha conosciuto mio Padre, anche un po’ per ricordarlo, infatti il Premio Miglior Performance, porterà proprio il suo nome. È previsto anche un Premio ‘Note colorate’ all’esibizione più Simpatica, proprio per spronare anche chi non sa cantare a ‘buttarsi’. Sono sicura che mio Papà sarebbe felice di vedersi ricordare in una serata musicale, il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza e a me sembrerà di farlo rivivere in quella serata”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.