IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano, in arrivo finanziamento di 300 mila euro per inclusione sociale e lotta alle povertà

Più informazioni su

Loano. Assegnato dalla Regione Liguria il contributo di 249.933,42 al progetto “Attiviamoci – lo sport e la cultura per la promozione della cittadinanza attiva” presentato dal Comune di Loano in qualità di capofila dell’Ambito Territoriale sociale 20 composto anche dai Comuni di Borghetto Santo Spirito, Balestrino, Boissano, Toirano. Il finanziamento è stato attribuito nell’ambito del programma operativo FSE Liguria 2014-2020, Asse 2 – inclusione sociale e lotta alla povertà, priorità d’investimento 9I, obiettivo specifico 9.2 – Abilità al plurale.

Il progetto mette insieme una rete territoriale che vede accanto ai Comuni anche partner privati, individuati dall’Ambito fra i soggetti del terzo settore che operano nel mondo dell’inclusione sociale, quali: Arcadia Cooperativa Sociale, Atletica Arcobaleno Associazione Sportiva Dilettantistica, Centro Servizi Confcooperative Savona, Consorzio Formazione Lavoro Cooperazione CFLC, Consorzio Sociale Il Sestante, E.L.F.O. Ente Ligure di Formazione, Fisdir Liguria Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale, Rete Liguria Società Cooperativa. Si tratta di partner consolidati con i quali già da tempo sono stati realizzati progetti di formazione e inserimento lavorativo per persone disoccupate.

“Il progetto “Attiviamoci…” – spiega il sindaco di Loano Luigi Pignocca – è rivolto a persone portatrici di handicap fisici, mentali e sensoriali e a persone inquadrabili nei fenomeni di nuova povertà, persone senza fissa dimora e colpiti da esclusione abitativa, persone prive di titolo di studio. La finalità del progetto è duplice: da una parte si propone di creare un percorso di inclusione sociale attraverso l’accesso alla cultura e allo sport da parte di persone che rischiano di rimanerne escluse, dall’altra intende coinvolgerle come soggetti in grado di produrre cultura o essere protagonisti di eventi di carattere sportivo”.

“La finalità principale del percorso biennale, che avvieremo grazie al finanziamento – dice il vice sindaco Luca Lettieri- è quella di sviluppare canali per migliorare la partecipazione e la cittadinanza attiva da parte di persone a rischio di marginalizzazione. Prevediamo di coinvolgere nelle attività 32 persone attraverso tre percorsi di formazione. Il primo corso (124 ore) sarà rivolto a 12 persone con difficoltà di ricollocamento nel mondo del lavoro e con una occupabilità molto bassa, soggetti che necessitino di una presa in carico continua nel tempo, ma che possiedono una sufficiente autonomia di gestione. Per queste persone al termine dell’attività formativa si attiveranno 12 percorsi integrati di inclusione socio-lavorativa (ex borse lavoro) della durata di 6 mesi, rinnovabili per altri 6, che prevedono il rimborso di 350,00 euro mensili. Queste persone saranno impegnate a supportare le attività che coinvolgeranno persone portatrici di handicap fisici, mentali e sensoriali. Per queste ultime si prevedono invece due percorsi formativi uno in ambito sportivo e l’altro culturale. In tutto 8 laboratori di 65 ore ciascuno che coinvolgeranno 20 persone disabili. Quattro laboratori riguarderanno sport acquatici e di atletica e quattro saranno dedicati al teatro, al cinema e alla fotografia”.

In ambito sportivo accanto ai percorsi formativi si prevede il coinvolgimento dei partecipanti nell’organizzazione di due eventi promossi dal Comune di Loano e dal Comune di Boissano in collaborazione con Fisdir e Atletica Arcobaleno. In ambito culturale, le persone interessate al teatro, cinema e fotografia saranno coinvolte nelle attività del cineforum e del festival teatrale di Balestrino, dell’Arena Estiva Giardino del Principe di Loano, del museo etnografico e delle grotte di Toirano, della rassegna “Le Serate d’Autore” di Borghetto Santo Spirito.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.