IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le rubano i soldi dell’affitto, in rete parte la colletta per aiutarla: consegnato il ricavato alla barista di Savona

L’episodio è avvenuto intorno alle 15 del 22 marzo

Savona. In questi giorni gli amministratori del gruppo Facebook “Una passeggiata per Savona” hanno consegnato il ricavato della raccolta fondi lanciata nei giorni scorsi a favore della giovane barista di Savona che a fine marzo si è vista derubare del contenuto del suo portafogli (ben 600 euro) proprio mentre era al lavoro nel suo locale, il Bar Provincia di via IV Novembre.

L’episodio è avvenuto intorno alle 15 del 22 marzo. Dopo aver dato il resto ad un cliente, la giovane Maria Maione ha appoggiato il suo portafogli su un ripiano nella parte posteriore del bancone. Pochi secondi di distrazione sono stati sufficienti perché un malvivente adocchiasse il borsellino, lo afferrasse e si allontanasse dal locale.

Quando si è accorta di quanto era accaduto, la barista ha tentato di rincorrere il ladro, ma questi è riuscito a far perdere le proprie tracce. Il portafogli è stato poi ritrovato alla stazione ferroviaria con ancora i documenti all’interno, ma ovviamente svuotato del contante e della carta bancomat.

Il post Facebook con cui la barista ha raccontato la sua vicenda e soprattutto ha esternato al mondo dei social network la propria rabbia (“Spero che i 600 euro che mi hai rubato e che sarebbero serviti per pagare l’affitto non ti bastino per curarti le malattie che mi auguro ti vengano”) non sono sfuggiti ai membri del gruppo “Una passeggiata per Savona”. I quali hanno deciso di andare in aiuto della loro concittadina organizzando una piccola raccolta fondi con cui aiutarla a recuperare la somma perduta.

L’iniziativa ha subito ottenuto successo, con decine di utenti pronti a dare un contributo e rispondere simbolicamente alla prevaricazione subita dalla giovane barista: “Non solo un aiuto concreto ma anche e soprattutto un gesto significativo e solidale che risuona anche come un ‘grido di allarme’ lanciato dagli abitanti e dai commercianti di Savona riguardo la sempre più grave situazione legata alla sicurezza in città”. “Oltre ad avermi dato una mano a tamponare il danno, il risultato mi ha scaldato il cuore – è il ringraziamento di Mara Maione – e mi ha fatto rendere conto che a Savona ci sono tante persone con voglia di collaborare, aiutarsi e fare cose belle assieme”.

Oltre ad aver ringraziato per la solidarietà, Maria ha voluto ricambiare adoperandosi per raggiungere un accordo con Gymnasium Ids di via Cadorna, accademia nazionale specializzata in difesa personale, che prevede la possibilità “per chi come me ogni giorno ha paura, ma nonostante gli orari difficili e il momento di crisi, deve comunque affrontare gli impegni ed i rischi che un’attività commerciale su strada comporta” di prendere lezioni di prova gratuite per apprendere nozioni e abitudini comportamentali corrette in caso di emergenza o pericolo.

Per informazioni e prenotazioni delle lezioni di prova gratuite è possibile chiamare il numero 346-2532721 (Michele Farinetti) a nome di “Una Passeggiata per Savona”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.