IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Spinnaker Albisola non demorde: con una gran prova piega il Fossano e spera ancora risultati

I gialloblù sono ancora in corsa per la salvezza

Albisola Superiore. Ventiquattresima giornata di campionato: tre turni alla fine della stagione. La Spinnaker occupa la terzultima posizione e sono 5 le lunghezze che la separano dalla zona salvezza. La sfida è decisamente difficile e a complicarla c’è la caratura dell’avversario: il Volley Got Talent Fossano, formazione piemontese allenata da Liano Petrelli che occupa la terza piazza del campionato a quota 47 punti (25 punti più dei gialloblù) e che vanta tra le sue fila nientemeno che Giordano Mattera, fortissimo palleggiatore che ha militato nella massima serie italiana.

L’Albisola, però, ha tante motivazioni dalla sua parte: voglia di riscatto dalla bruttissima prestazione della trasferta di Chieri, consapevolezza che in casa la squadra ha più volte dimostrato di essere ampiamente all’altezza delle prime della classe, i risultati della sera precedente in cui le dirette rivali (Zephyr e Chieri) hanno entrambe perso e la voglia di dimostrare al pubblico tifoso che la Spinnaker c’è e se la giocherà fino all’ultima giornata.

La compagine locale, schierata con Nonne al palleggio opposto al protagonista della giornata Massimo Pecorari, al centro Zappavigna-Repossi, di banda capitan Donati e Bettucchi e libero Gobbi, parte fortissimo e a suon di ace (sono 9 solo in questo set) scava un solco insormontabile portandosi dapprima sull’8-4 e poi 16-9. Costringe così l’allenatore avversario a sostituire la prima banda e il libero titolare; al posto di quest’ultimo entra Mattia Antola, che ha disputato campionati giovanili anche nelle fila dell’Albisola. L’inerzia è tutta a favore dei gialloblù che controllano in maniera impeccabile gli avversari e vincono la prima frazione per 25-15.

Nel secondo set i piemontesi si rimettono subito in carreggiata dimostrando di non essere venuti in vacanza ad Albisola e, complice anche una leggera flessione nelle percentuali della Spinnaker, partono subito forte portandosi sull’8-3. E’ l’opposto Dutto l’uomo di riferimento di Fossano e l’Albisola fatica a contenere i suoi attacchi; provano a rimontare Bettucchi e Donati e si arriva fino al 19-21, ma questo divario rimane inalterato fino alla chiusura del set sul 23-25.

Nel terzo set si riparte in equilibrio, con l’Albisola che si appoggia al suo servizio micidiale (5 ace) e al suo opposto Pecorari per provare subito la fuga (8-4 e 16-12 i parziali). Un ottimo lavoro muro-difesa arginano l’opposto avversario, le cui percentuali crollano dal 70% al 30%, ed il set va in archivio con un perentorio 25 a 19.

Il quarto set è una grandissima prova di nervi ed orgoglio degli albisolesi, che devono scacciare l’ombra delle ultime due sconfitte casalinghe, subite entrambe per 2-3 ed entrambe dopo essere stata in vantaggio. La Spinnaker parte di nuovo forte e ancora appoggiandosi a Massimo Pecorari si porta sul 16-12. A questo punto una reazione degli ospiti, trascinata dall’interessante banda Sorrenti, ribalta completamente il set portando lo score sul 18-19 ed obbligando mister Agosto a chiamare il tempo per far rifiatare la squadra. Al rientro in campo è il libero Luca Gobbi con alcune difese entusiasmanti ad infiammare il pubblico e a riaccendere la squadra di casa, che con un’accelerata improvvisa ed inarrestabile mette in cassaforte i 3 punti con il parziale di 25-20.

Bellissima prova di squadra quella dell’Albisola con, ancora una volta, una prestazione al servizio impressionante: 18 gli ace totali, tutti i giocatori scesi in campo ne hanno realizzato almeno uno (Repossi 2, Donati 4, Zappavigna 1, Bettucchi 2, Bottaro 3, Pecorari 4, Nonne 2).

Ottima la prestazione del libero Gobbi sia in difesa che in ricezione (mai con percentuali così alte quest’anno) e soprattutto quella del sempreverde Massimo Pecorari, best scorer della partita ed “mvp”, acclamato dal folto pubblico.

Con questi 3 punti la Spinnaker riapre la corsa alla salvezza, conferma di non aver smesso di crederci e soprattutto dimostra di avere i numeri per restare in questo campionato. Nelle ultime due giornate le avversarie saranno Asti e Alba e l’Albisola avrà bisogno di tutto il supporto del suo pubblico per provare a completare l’impresa.

Il tabellino:
Spinnaker Albisola Volley – McDonald’s Crf Fossano 3-1
(25-15, 23-25, 25-19, 25-20)
Spinnaker Albisola Volley: Repossi 7, Donati 13, Zappavigna 7, Bettucchi 12, Bottaro 3, Pecorari 24, Nonne 5, Gobbi (85% positivo, 55% perfetto) Assalino, Ernandes, Vicino, Louza, Bisio.
McDonald’s Crf Fossano: Vittone 4, Longo 6, Sorrenti 16, Gunetto 2, Mattera 5, Raspo 5, Dutto 15, Domenghini (25% positivo), Antola (42% positivo, 28% perfetto), Dematteis.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.