IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Infinite sfumature di Rosa

"Stile Savonese" è la rubrica di moda, bellezza e lifestyle di IVG, curata da Maria Gramaglia

Più informazioni su

“Stile Savonese” è la rubrica di moda, bellezza e lifestyle di IVG, a cura di Maria Gramaglia. Ogni settimana una passeggiata tra le vetrine dei negozi della nostra provincia, a caccia di novità: un “viaggio” tra le tendenze savonesi a livello di moda, bellezza o arredamento, ma anche tra proposte come gite, corsi o spettacoli a teatro.

Chi non ha mai desiderato ricevere un mazzo di rose dal proprio innamorato?

La rosa è considerata un simbolo, che assume significati diversi legati anche al colore assunto di volta in volta. Può quindi rappresentare l’amore passionale quanto la purezza, la bellezza o la sensualità o ancora altro. Originaria dell’Europa e dell’Asia, viene coltivata in circa 150 specie e tantissime varietà di colori, pieni, variegati, sfumati. È un fiore bellissimo, con uno stelo spinoso e con una ricca corolla di petali vellutati. Forte, ma delicato allo stesso tempo. Splendido per utilizzo ornamentale in casa o nei giardini, è un fiore dall’utilizzo virtuoso anche in campo erboristico e in aromaterapia.

La parola “rosa” fa subito pensare alla dolcezza, alla tenerezza e alla delicatezza, anche se in antichità era il colore dell’emisfero maschile. Infatti, nasce dalla combinazione di rosso, simbolo di forza, passione e virilità, e bianco, che rappresenta la spiritualità e la purezza dell’anima. Il rosa è un colore positivo, infuso di speranza, sicurezza e ottimismo.

E poi c’è lei, Rosa, la donna: sensibile e leggera come il fiore, ma anche determinata, passionale, impegnata.

Rosa: un fiore, un nome di donna, un colore, un profumo lieve ma inconfondibile, una pianta medicinale…

“Rosa” è tante cose, tanti significati, tante forme: forse è questo il motivo per cui questo colore è stato poi dedicato al mondo femminile. Rosa comprende infinite sfumature, come le donne. Donne che alla dolcezza affiancano la determinazione, la passione, ma anche la responsabilità, l’empatia, l’organizzazione, il controllo, la cura… Non potevamo più continuare ad essere rappresentate come principesse passive o figure fragili e depresse, fatine o streghe. Oggi finalmente questi modelli sono stati mandati in pensione da due scrittrici moderne e geniali, Elena Favilli e Francesca Cavallo, che promuovono un’immagine della donna più realistica, vera, padrona del proprio destino, nel libro di recente pubblicazione Storie della buonanotte per bambine ribelli, presentato il 7 marzo alla Camera dei Deputati dalla Presidente Laura Boldrini. Ragazze coraggiose e di talento, che hanno avuto l’intuizione di rendere le donne veramente e finalmente protagoniste. Perché incontriamo ancora tante difficoltà, soprattutto nel mondo del lavoro, e lottiamo ancora per i pari diritti, ma gli stereotipi di genere vanno archiviati definitivamente (entro breve, possibilmente). Il libro narra cento storie di donne forti, coraggiose, controcorrente. Donne che non volevano emulare gli uomini, ma affermare il proprio essere diverse da loro ma ugualmente grintose e con grande personalità. Donne vere. Da Rita Levi Montalcini a Margherita Hack a Nina Simone o Michelle Obama, storie di scienziate, campionesse dello sport, poetesse, esploratrici, First Lady… Cento vite straordinarie che ci danno il grande esempio della forza che è in noi; cento storie in cui potersi riconoscere e a cui ispirarsi per cambiare le tribù Rosa.

Il rosa domina anche nelle ultime collezioni moda. Ci sono proprio tutte le nuance di questo bellissimo colore. Scarico come la cipria o ad altissima saturazione come il lipstick, non si limita all’abito, ma veste anche capi spalla, accessori, gioielli, chiodi, scarpe e perfino il packaging delle creme. Ma non è più solo romantico e femminile, il nuovo rosa è attraente e coraggioso e guarda al futuro.

Passeggiando a Loano sono entrata in un negozio con laboratorio dove le titolari realizzano bijoux molto interessanti. Mi cade l’occhio su un braccialetto (parure con collana)molto originale che combina elementi, materiali, forme e volumi diversi. Catene in ottone e alluminio anallergico di differenti grandezze e stili, associate ad elementi in resina e mezzo cristallo color rosa cipria. Quanto amo l’artigianato!

Particolare ma versatile lo splendido spolverino color rosa chiaro visto a Finale Ligure. In crepe di cotone, tessuto morbido, facile, che ha la peculiarità di non stropicciarsi mai, destrutturato, con maniche corte e volant frivoli. Con taglio a vivo, è chiuso solo da un bottone: quotidiano indossato con i jeans, ma perfetto anche per occasioni importanti. Sta bene a tutte.

Direttamente dai favolosi anni ’90, torna l’indimenticabile bomber, ma rivisitato in chiave molto femminile, con dettagli romantici. Sostituisce il blazer sartoriale e ha una sola controindicazione: mai abbinarlo alle sneakers! Il nostro bomber è ora un capo leggero, reinventato. Io ne ho visti tanti, in raso, pizzo, ricamati, ma quello che vorrei nel mio guardaroba è quello rosa cipria (e non è un caso) in finta pelle con polsini e collo in cotone con righino rosso e ruches. Delicato e grintoso allo stesso tempo, è da indossare con fantasia e un pizzico di ironia.

“Stile Savonese” è la rubrica di moda, bellezza e lifestyle di IVG, a cura di Maria Gramaglia: clicca qui per leggere tutti gli articoli

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.