IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giro di vite sui locali pubblici: chiusure forzate per 4 bar di Albenga e Ceriale

I controlli dei carabinieri hanno accertato che i locali erano frequentati da pregiudicati e, in un caso, il barista ha servito alcolici ad un cliente in evidente stato di ebbrezza

Più informazioni su

Albenga/Ceriale. Quattro ordinanze sospensive della licenza per altrettanti bar, tre di Albenga e uno di Ceriale. Sono quelle emesse dal questore di Savona su proposta dei carabinieri della compagnia di Albenga che sono state notificate proprio oggi pomeriggio dai militari ponentini.

I provvedimenti di chiusura per i locali (ai sensi dell’art. 100 Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza) sono scattati alla luce dei controlli effettuati nel mese scorso dagli uomini delll’Arma per contrastare la criminalità.

Per il bar “Adam”, di via del Roggetto ad Albenga e per il bar “Valentina” di Ceriale è scattata una chiusura per 10 giorni, mentre per il bar “Las Bengas” di via Nazario Sauro e il “Piccolo Bar” di via fratelli Vizziano, entrambi nella città delle Torri, il provvedimento durerà cinque giorni.

Il bar “Adam” (che nell’ottobre scorso era già stato colpito da un provvedimento sospensivo della licenza ed era rimasto chiuso per 30 giorni dopo alcuni arresti e controlli effettuati dai Carabinieri del N.O.R) stavolta è stato punito perché i militari hanno identificato all’interno del locale diversi pregiudicati. Il Bar “Valentina” invece rimarrà chiuso per 10 giorni perché i carabinieri di Ceriale, durante un controllo hanno sorpreso il barista mentre serviva una birra ad un cliente in palese stato di ebbrezza alcolica.

Anche questo locale era già stato chiuso per 15 giorni nel gennaio scorso: in quell’occasione la chiusura dipese da alcuni arresti operati dai carabinieri alcune settimane prima. In particoalre quello di un 39enne marocchino M.M., pluri-pregiudicato, accusato di resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale aggredendo una pattuglia del Nucleo Radiomobile ingauno, mentre qualche tempo prima in manette era finito B.M. marocchino di 27 anni, pregiudicato per rapina. La successiva intensificazione dei controlli da parte delle pattuglie dell’Arma all’interno del locale aveva rilevato un numero preoccupante di clienti con numerosi precedenti penali alle spalle.

Per quanto riguarda il bar “Las Bengas”, durante i recenti controlli da parte dei carabinieri è stata notata un’assidua frequenza di persone note alle forze dell’ordine per pregressi episodi di delinquenza nonché di pregiudicati. Il locale era anche stato segnalato più volte per schiamazzi notturni, spazzatura e bottiglie di alcolici infrante e lasciate sui marciapiedi davanti al bar. Una situazione di degrado urbano che non è più tollerato anche per effetto della recente normativa del D.L. 20 febbraio 2017, n. 14 recante “Disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città”.

Infine il “Piccolo Bar”dovrà restare chiuso per cinque giorni perché, già nel settembre dello scorso anno, durante una serie di controlli ed ispezioni a esercizi pubblici e aree abitualmente frequentate da spacciatori e consumatori di sostanze stupefacenti, veniva effettuato un mirato controllo antidroga con una unità cinofila specializzata nella ricerca di narcotico che fiutò due pezzi di hashish del peso complessivo di 9 grammi circa, uno all’ingresso del bar, l’altro all’interno del locale, nella disponibilità di un cliente pregiudicato, ben noto alle forze dell’ordine. I successivi e più recenti controlli hanno permesso ai carabinieri di constatare le assidue e costanti presenze di cittadini con precedenti penali nel locale.

I controlli della compagnia dei carabinieri di Albenga proseguiranno sia nei locali pubblici che nelle aree più sensibili dei comuni del territorio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.