IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Finale si riprende la quinta posizione: una doppietta di Capra piega l’Unione Sanremo risultati

I giallorossi si aggiudicano anche il ritorno della sfida con i rivali nella corsa al vertice dello scorso anno

Finale Ligure. Il Finale non finisce di brillare. I giallorossi, ottenuta da tempo la certezza della permanenza in Serie D, si sono posti l’obiettivo di centrare l’accesso ai playoff e da oggi sono molto più vicini al traguardo.

Al “Borel”, infatti, hanno battuto per 2 a 0 l’Unione Sanremo, che li precedeva in classifica, scavalcandola. Inoltre, il Finale ha superato il Real Forte Querceta, anch’esso sconfitto. Si è così isolato in quinta posizione, l’ultima buona per prendere parte alla coda del campionato.

I finalesi, dopo un primo tempo senza reti, nel quale sono stati gli ospiti a far vedere qualcosa in più, nella ripresa hanno messo alle corde gli ospiti, colpendo due volte con Capra, ex di turno. “Edo”, infatti, lo scorso anno fu protagonista della positiva stagione dell’Unione Sanremo, giunta seconda in Eccellenza proprio alle spalle del Finale.

La cronaca. Pietro Buttu sceglie il seguente undici: Gallo, Molinari, Leo, Scalia, Scarrone, Sgambato, Capra, Basso, Vittori, Sogno, Cocurullo.

A disposizione ci sono Porta, Finocchio, Figone, Saba, Anselmo, Roda, Godena, Spadoni, Ferrara.

L’Unione Sanremo di mister Alberto Baldisserri gioca con Massolo, Marchetti, De Biasi, Cabeccia, Sirigu, Bianco, Li Gotti, Monteleone, Castellani, Gagliardi, Gaeta.

Le riserve sono Palmieri, Anzaghi, Fiuzzi, Martelli, Quaggiotto, Scappatura, Zanette, Scalzi.

Arbitra Francesco Croce della sezione di Novara, coadiuvato da Lorenzo Giuggioli (Grosseto) e Matteo Camoni (Pistoia). I finalesi indossano la classica divisa giallorossa; i matuziani sono in tenuta nera. Gli spettatori sono circa trecentocinquanta.

Al 2° il primo tiro in porta, ad opera di Gaeta: Gallo blocca. La squadra ospite insiste e al 9° Gaeta dalla destra si accentra e con un rasoterra colpisce il palo alla destra di Gallo; l’azione prosegue e la conclusione di Castellani viene parata dal giovane estremo finalese.

Il Finale ci prova all’11° con Molinari: la sua conclusione viene deviata in angolo da Massolo. I giallorossi dimostrano di aver preso le misure agli avversari e la partita vive una fase di gioco prevalentemente a centrocampo.

Al 25° va al tiro Gaeta: Gallo non si fa sorprendere. Cambio di fronte e calcio a rete Leo, ma non trova lo specchio della porta. Al 31° conclude Sogno, ma non ha buona mira.

Il Finale deve badare a non scoprirsi troppo, perché Gaeta e Castellani dimostrano di poter pungere in velocità sulle ripartenze. I giallorossi cercano di rendersi pericolosi in particolare sui calci da fermo, ma non creano grosse opportunità da rete.

L’ultimo tentativo del primo tempo è di Scalia, ma non va a buon fine: il suo rasoterra sfiora il palo. Il primo tempo va in archivio senza recupero sullo 0 a 0.

Nel secondo tempo si riparte senza sostituzioni. Al 7° la prima occasione: punizione dalla sinistra calciata da Cocurullo, spizzata di Leo, Molinari va al tiro e manda a lato. Lo stesso Molinari poco dopo viene ammonito.

Al 10° va al tiro Gaeta, ma la sfera si spegne lontano dal palo. Poi, viene ammonito Sirigu. Al 14° Scalia impegna in una facile parata il portiere ospite.

Al 16° Quaggiotto prende il posto di Monteleone. Al 22° calcia a rete Castellani, ma non centra la porta. Al 25° Baldisserri inserisce Scalzi al posto di Gaeta.

Al 28° Buttu si gioca due cambi: entrano Roda e Figone per Basso e Cocurullo. Al 29° viene ammonito Marchetti.

Il Finale al 30° sblocca il risultato: imbucata in area per Capra che trafigge Massone. Il numero 7 finalese esulta con la sua consueta serie di capriole.

Al 32° ammonizione per Sogno. La squadra ospite prova ad evitare la sconfitta e guadagna tre calci d’angolo in breve tempo. Sul secondo si segnala un insidioso tiro di Cabeccia, deviato in corner.

Buttu si copre inserendo Saba per Sogno e passa al 4-1-4-1. Al 39° il Finale chiude i conti realizzando il 2 a 0: assist di Leo per Capra che dalla destra non si fa pregare e con un potente diagonale fredda Massolo.

I giallorossi legittimano il successo chiudendo la partita all’attacco. Al 43° Vittori va al tiro, para il portiere ospite.

Al 43° esce De Biasi, entra Scappatura. Capra conclude a rete ma la tripletta non gli riesce: palla a lato.

Gli ultimi tentativi sono di Gagliardi da una parte e Scarrone dall’altra, ma non vanno a buon fine. La partita finisce 2 a 0 per il Finale. E per i giallorossi, vittoriosi anche all’andata per 2 a 1, quest’anno sono 6 su 6 i punti conquistati contro i matuziani.

I ragazzi di mister Buttu proveranno a difendere la quinta piazza nei due restanti turni, a partire da domenica 30 aprile quando saranno ospiti dello Sporting Recco, oggi matematicamente retrocesso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.