IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Finale in giornata no, i 3 punti vanno alla Fezzanese risultati

I giallorossi escono sconfitti 3 a 1 dal "Luperi" di Sarzana

Finale Ligure. Il Finale, sul campo della Fezzanese, ha giocato una delle peggiori partite della sua positiva stagione.

I giallorossi sono stati sconfitti per 3 a 1. Gli spezzini hanno attaccato fin dalle prime battute, sbloccando presto il risultato. Nel primo tempo i finalesi non si sono mai resi pericolosi. Nella ripresa la squadra ospite ha fatto vedere qualcosa in più, è riuscita a pareggiare, ma nel finale di gara ha subito due reti che hanno dato ai verdi il meritato successo.

La cronaca. La Fezzanese di mister Alessandro Pierini gioca con un 4-3-3 con Novarino; Coppola, Defilippi, Frateschi, Pondaco; Grasselli, De Martino, Lamioni; Simeoni, Veratti, Cito.

In panchina siedono Otranto Godano, Viscardi, Ferri, Bugliani, Del Vigo, Sgarra, Lorieri, Ficagna, Baudi.

Pietro Buttu risponde con il consueto 4-4-2 con Porta; Molinari, Sgambato, De Benedetti, Leo; Cocurullo, Scalia, Basso, Anselmo; Roda, Capra.

A disposizione ci sono Gallo, Spadoni, Godena, Scarrone, Conti, Ferrara, Balbiano, Connetti, Migliore.

Si gioca al “Luperi” di Sarzana; dirige la partita una terna di Bologna: arbitro Fabiano Simone, assistenti Pietro Pascali e Fernando Caviano. I padroni di casa sono in tenuta bianca; il Finale è con la consueta divisa giallorossa.

Il primo affondo dei locali vede un cross di Lamioni allontanato da Scalia. Poco dopo, al 13°, la Fezzanese sblocca il risultato: palla in area, Grasselli in area anticipa tutti e con un colpo di testa insacca la palla a fil di palo.

Al 16° ancora spezzini in attacco: incornata di Veratti, facile la parata di Porta. Al 24° Lamioni si inserisce in area, Pondaco prova a servirlo ma De Benedetti in scivolata evita il peggio.

I giallorossi non riescono a rendersi pericolosi. Gli spezzini, determinati a far punti per rilanciarsi nella corsa alla salvezza, insistono nelle loro offensive.

Alla mezz’ora Grasselli raccoglie una respinta finalese sugli sviluppi di un angolo ma la sua conclusione non ha buona mira. Un paio di minuti dopo, in occasione di un altro corner, Porta anticipa De Martino, in agguato in area.

Al 36° la prima ammonizione, all’indirizzo del capitano Scalia. Dopo 1 minuto di recupero si va al riposo con la Fezzanese in vantaggio 1 a 0.

Nel secondo tempo, al 5°, Novarino esce dai pali su un corner e a causa di un contatto si fa male. Escono lui e Frateschi, entrano Otranto Godano e Viscardi: il doppio cambio si rende necessario per mantenere il numero obbligatorio di giovani in campo.

Il Finale appare un poco più combattivo rispetto al primo tempo. Il primo tiro pericoloso, però, è dei locali: Pondaco cambia gioco per Coppola, palla a Lamioni che con un gran tiro a girare impegna Porta in una deviazione in angolo. Al 10° Migliore sostituisce Cocurullo; Al 15° Conti entra al posto di Molinari.

Al 16° i giallorossi pareggiano: cross dalla sinistra di Leo, sul secondo palo c’è Scalia che stoppa e di precisione batte il portiere. Al 18° Scalia cerca il raddoppio, ma Otranto Godano è attento. Tra i locali al 29° dentro Bugliani per Lamioni.

Al 32° Conti spinge un avversario in area: ammonizione e calcio di rigore. Dal dischetto Veratti spiazza Porta: 2 a 1. Al 40° la Fezzanese chiude la partita: discesa sulla destra di Grasselli, tiro teso in area, De Benedetti anticipa tutti e infila la propria porta.

Nel recupero Porta anticipa Bugliani evitando la quarta rete, poi Migliore fallisce un’occasione. Finisce 3 a 1.

Nonostante la sconfitta la squadra di mister Buttu conserva la quinta posizione, mantenendo 2 punti di vantaggio sul Valdinievole Montecatini, ma vedendo avvicinarsi a meno 1 l’Unione Sanremo. Domenica 9 aprile al “Borel” andrà in scena il derby tra Finale e Savona.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.