IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Degrado del viadotto della A6, l’allarme di un lettore: “Fare qualcosa prima che sia troppo tardi” fotogallery

Val Bormida. “Fate qualcosa prima che sia troppo tardi”. E’ il nuovo grido di allarme che arriva da uno dei nostri lettori sulla situazione di degrado dei piloni dell’autostrada A6 Torino-Savona, con particolare riferimento al viadotto Bormida, già al centro di una interrogazione in Consiglio regionale. Già in passato le foto scattate sul viadotto della A6 tra Altare e Ferrania e condivise attraverso Facebook avevano suscitato non poco allarme, con la richiesta di pronti interventi di manutenzione e messa in sicurezza.

Porzioni di cemento scoperte, “gabbie” di ferro arrugginite e pezzi del rivestimento dei piloni sfaldate: non una bella immagine e certamente poco rassicurante per gli automobilisti che percorrono il tratto di A6. [LEGGI]

A sua volta la società Autostrada Torino Savona S.p.A. aveva fornito rassicurazioni in merito alla sicurezza dei piloni e del viadotto: “Il degrado riguarda le sole parti corticali dei calcestruzzi, non alterano in alcun modo la resistenza e la stabilità dell’opera”, parlando di cicli di ispezioni periodiche visive ed approfondite al fine di verificare lo stato di conservazione e di programmare eventuali attività manutentive.

Anche dall’ultimo dibattito in Consiglio era emerso la necessità di interventi quantomeno sulla parte esterna del viadotto, con l’incognita delle risorse finanziarie da mettere in campo e con un dialogo aperto tra la stessa Regione Liguria e la società autostradale per risolvere il problema. Ora il nuovo allarme lanciato dai cittadini: “Fare qualcosa, e presto…”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.