IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il colosso ZPMC arriva a Vado Ligure: partnership per la piattaforma di Vado Ligure foto

Vado Ligure. ZPMC, leader mondiale nella fornitura di gru e sistemi di sollevamento, ha comunicato questa mattina al sindaco di Vado Ligure Monica Giuliano, in un incontro avvenuto presso il Comune di Vado Ligure, di aver costituito la ZPMC Italia e definito l’apertura del loro quartier generale italiano a Vado Ligure.

Accompagnati dall’Ad di APMT, Paolo Cornetto, il Global Vice-President, Prof. Zhu Lianyu, e il nuovo Amministratore Delegato della sede italiana, Elio Crovetto, hanno illustrato l’attività’ della ZMPC nel mondo (sede a Shangai, più 30 uffici nel mondo e oltre 20.000 dipendenti) e i programmi della sede italiana.

ZPMC fornirà ad APMT (prime consegne entro fine 2017) tutte le sovrastrutture necessarie all’attività’ della nuova piattaforma (gru di banchina, gru a portale e altri mezzi di piazzale) in fase di realizzazione e prevista avviare l’attività’ entro la fine del 2018.

ZPMC e’ parte del colosso cinese C.C.C.C., tra i primi tre gruppi al mondo operanti nel settore delle costruzioni con un fatturato complessivo superiore ai 100 miliardi di euro.

“La partnership con ZPMC e’ molto solida e collaboriamo nel mondo su vari nostri progetti (ndr: Lazaro, Messico, appena inaugurato da APMT la scorsa settimana– Terminal da 1,2 milioni di teus in fase iniziale, oltre 3 milioni a banchine completate), incluso il nostro a Vado Ligure. ZPMC ha sviluppato insieme a noi soluzioni automatizzate di movimentazione e gestioni dei piazzali che garantiranno elevate prestazioni ai nostri clienti, un vero e proprio ‘fiore all’occhiello’ tecnologico per entrambe le aziende. Siamo inoltre molto contenti che la presenza APMT a Vado Ligure funzioni già oggi da volano affinché nostri importanti fornitori si radichino in questo territorio, per poi da qui guidare la loro espansione sul mercato nazionale e sud-europeo” ha detto l’Ad di APMT, Paolo Cornetto.

“Gli obiettivi di ZPMC Italia sono molto ambiziosi per quanto doverosamente razionali, la nostra intenzione è di creare passo dopo passo una realtà assolutamente inedita sul mercato Italiano, capace di coprire a tutto tondo le esigenze degli operatori portuali: dalla vendita all’assistenza tecnica continuata, dal revamping/refurbishment impiantistico fino all’automazione portuale avanzata, il tutto non limitato alle gru portuali ma anche esteso ai mezzi su gomma come reach stacker e carrelli, ed erogato attraverso personale altamente qualificato e servizi ad elevata professionalità ed efficienza – ha affermato l’Ad Elio Crovetto -. Target ambiziosi ma realizzabili, doverosi per una realtà come Zpmc. Anche la location prescelta, in Liguria, e precisamente a Vado Ligure, scaturita da una espressa richiesta connessa allo sviluppo della nuova piattaforma container, contestualizza per Zpmc un posizionamento centrale dal quale partire per la copertura dell’intero mercato terminalistico Mediterraneo, in tal senso un doveroso ringraziamento va alla Amministrazione di Vado Ligure, ed in particolare al Sindaco Giuliano, che ci ha sostenuto e supportato in questa nostra iniziativa”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.