IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il “Circolo di Lettura Finalese” festeggia il primo anno di attività

Il prossimo appuntamento sarà lunedì 8 maggio alle 21

Finale Ligure. Spegne una candelina il “Circolo di Lettura Finalese” che festeggia il suo primo anno di attività durante il quale, grazie alle proposte dei soci, su tanti libri si è potuto aprire un interessante confronto di idee.

“Durante gli incontri si parla dei testi, se ne approfondiscono i temi, si condividono le emozioni. La discussione su di un libro è un modo per aprirsi verso gli altri, consente il dialogo tra diverse visioni e scritture del mondo” spiegano dal circolo.

Nel prossimo appuntamento, fissato per lunedì 8 maggio alle 21, presso la sede della “Consulta del Volontariato” in Via Pertica, si affronterà un saggio su un tema di grande attualità sociale, oltre a due romanzi che, come è noto, sono documenti umani capaci (o almeno si spera) di mettere in evidenza il carattere e la psicologia dei diversi personaggi.

I libri proposti dai soci per la lettura di questo mese sono i seguenti:
“Sinistra e popolo” Ed. Longanesi (Saggio di Luca Ricolfi – sociologo, docente presso l’Università di Torino: il conflitto politico nell’era dei populismi. Ovunque in occidente il popolo cerca protezione dalle conseguenze della crisi e dalle fragilità dello scenario globale. Non è così strano che il populismo si proponga come risposta, per quanto sommaria e inadeguata, alle angosce del presente); “Il piccolo libraio di Archangelsk” Ed. Adelphi. (Racconto di Georges Simenon, romanziere francese di origine belga, che occupa un posto di primo piano nella narrativa europea. Il libro narra un dramma della solitudine dipinto in modo perfetto e mostra come la condizione umana possa essere effimera; “Uccidi il padre” Ed. Momdadori (Romanzo thriller di Sandrone Dazieri, vegetariano e pacifista, giornalista esperto di controculture e narrativa di genere. La scomparsa di un bambino alla periferia di Roma mette in moto una complicata indagine condotta dall’investigatrice Colomba Caselli.)

L’adesione al Circolo di Lettura è gratuita e aperta a tutti: “Buona lettura a tutte/i, ricordando che ‘Il libro è una delle possibilità di felicità che abbiamo’ (Jorge Luis Borges) e che ‘I libri sono l’alimento della giovinezza e la gioia della vecchiaia’ (Marco Tullio Cicerone)” conclude la coordinatrice pro-tempore Marina Fasce.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.