IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La foto dei Lettori di IVG.it

“Ciclista sei ospite, non padrone”

Più informazioni su

Orco Feglino. “Ciclista sei ospite, non padrone”. Questa la scritta comparsa su un muro a lato strada a Feglino.

Il rapporto tra automobilisti e ciclisti, si sa, non è mai stato idilliaco. Da un lato i fan delle rue ruote rivendicano il loro diritto a percorrere le strade in sicurezza, dall’altro chi è al volante spesso mal digerisce i lunghi convogli di bici, talvolta pure affiancate, che obbligano ad allargarsi invadendo la corsia opposta oppure, in alternativa, a rallentare procedendo “a passo di lumaca”.

Un conflitto che sulle strette strade dell’entroterra savonese è più sentito che mai. E che in queste giornate di sole è finito sul muro, come monito per tutti i ciclisti che passano da lì: “ospiti”, quindi tenuti a dar strada alle auto. Voi siete d’accordo? Dite la vostra nei commenti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da guidoriz

    Nessuno è padrone e nessuno è ospite, ma tutti sono utenti che devono rispettare il codice della strada.
    Detto ciò nella pratica se ne vedono di tutti i colori da entrambe le parti. Essendo ciclista cerco di evitare situazioni critiche per salvare la pelle e quindi in fila indiana sempre, anche se il codice ammette in determinate situazioni l’affiancamento di due ciclisti. Occorre anche sottolineare che l’automobilista deve superare il ciclista lasciando 1,5 m di spazio. (quando mai?). E che dire di quelli che aprono la portiera senza vedere chi arriva? Non per niente in Olanda insegnano alla scuola guida come aprire all’interno la portiera con la destra per obbligare la testa a girare in modo da intravvedere chi arriva.
    Da u8ltimo, chi si è preso la briga di scrivere sul muretto avrebbe bisogno di una ripassatina all’alfabeto: la S si scrive così. S !

  2. Scritto da equitrekrialto

    Sono d’accordo con la frase scritta sul muro e aggiungo che andrebbe regolamentata la presenza dei bikers nei nostri sentieri di montagna non solo sulle strade.
    Mi riferisco allo sfruttamento sconsiderato, malregolamentato e volutamente sottovalutato dalle amministrazioni di chi devasta il territorio per trarne profitto, noncurante delle persone che lo vivono, ci abitano e ci lavorano da sempre nel rispetto di tutti.