IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I carabinieri di Alassio “blindano” un altro week end: controlli a tappeto in stazioni, bus, locali e strade foto

I militari hanno segnalato sei diciottenni trovati con piccole quantità di droga, fermato 126 auto e identificato 174 persone

Più informazioni su

Alassio. Sei ragazzi alassini, tutti maggiorenni da poco, sono stati segnalati alla Prefettura come assuntori di sostanze stupefacenti dopo essere stati trovati dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della città del Muretto in possesso di modiche quantità di hashish e marijuana. Un quarantenne è stato invece denunciato a piede libero per guida in stato di ebbrezza, mentre un cittadino polacco di 47 anni è stato denucniato per inosservanza della limitazione diritto e ingresso di soggiorno. Sono alcuni dei risultati raggiunti nel corso dei controlli a tappeto che i carabinieri di Alassio hanno messo in campo nell’ultimo fine settimana durante il quale sono stati controllate 126 autovetture e 174 persone.

Ancora una volta da parte degli uomini dell’Arma coordinati dal capitano Francesco Ercolani c’è stato il massimo impegno, che si è tradotto in un notevole impiego di uomini e mezzi nel weekend, per garantire sicurezza e vicinanza ai residenti ed ai turisti che hanno deciso di trascorrere qualche ora “tranquilla” nella città del Muretto.

Il dispositivo, ormai collaudato ed utilizzato già nelle scorse settimane, si è rivelato ancora una volta decisamente efficace. La priorità nei controlli è stata data alle zone fuori dai principali centri urbani dove i militari hanno monitorato le abitazioni residenziali in zone isolate, ma negli ultimi due giorni controlli mirati sono scattati anche nelle stazioni ferroviarie e sugli autobus (per individuare ed identificare eventuali pregiudicati e malintenzionati in transito) e in tutti i locali del lungomare.

Anche questa volta sono state utilizzate contemporaneamente diverse autovetture con i “colori d’istituto” che si sono alternate nel controllo degli obbiettivi e nell’effettuazione di posti di blocco in alcuni punti del litorale, mentre personale in borghese si è suddiviso fra servizi a piedi ed in auto. Questa organizzazione permette, in caso di necessità, l’intervento contemporaneo di più equipaggi ampliando l’operatività e l’azione dei militari.

Grazie agli accertamenti sulle banche dati delle forze di polizia durante il servizio di controllo i carabinieri della Stazione di Cisano sul Neva hanno eseguito un ordine di esecuzione pena detentiva nei confronti di T.F., 60 anni e i colleghi della Stazione di Alassio hanno eseguito un ordine di carcerazione nei confronti di N.A., 22 anni.

Il dispositivo verrà riproposto con la stessa intensità nelle prossime settimane e in concomitanza dei ponti festivi di Pasqua, 25 aprile e 1° maggio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.