IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Borghetto 2017, il comitato civico a fianco del centro-destra: “Esperienza e dialogo per uscire dalle difficoltà”

"La lista civica ha ascoltato la nostra voce. Servono persone di esperienza che possano dialogare proficuamente con Provincia e Regione"

Borghetto Santo Spirito. Il comitato civico “Tuteliamo Borghetto” appoggerà la lista civica di centro-destra. Ad annunciarlo è la presidente Carolina Bongiorni, che chiarisce così la posizione del gruppo che ha portato avanti numerose battaglie (come ad esempio quella per la “riapertura” del reparto di emodinamica e quella del pronto soccorso pediatrico del Santa Corona) rispetto alle elezioni amministrative del prossimo 11 giugno.

“In vista delle ormai prossime elezioni comunali di Borghetto Santo Spirito – spiega Bongiorni – in molti ci hanno chiesto quali sarebbero state le nostre intenzioni. Nel corso degli ultimi anni, abbiamo partecipato e condiviso sia riunioni che progetti con persone anche al di fuori del nostro comitato cittadino, in particolare i membri dell’opposizione dell’ultimo consiglio comunale. Sin dall’inizio del nostro percorso ci eravamo ripromessi di rimanere tutti uniti per il bene del nostro paese, ma purtroppo nell’ultimo periodo sono venuti a mancare gli equilibri che ci hanno accomunato tutti quanti per almeno tre anni. Alcuni amici hanno deciso di intraprendere un’altra strada: rispettiamo la scelta anche se non la condividiamo, perché siamo dell’idea che nel momento in cui si presentano delle difficoltà un gruppo coeso prima provare ad affrontarle con serietà”.

Il riferimento primario è all’ipotesi, circolata addirittura due anni fa, di un maxi listone che avrebbe dovuto riunire tutte le forze “opposte” all’ex amministrazione del sindaco Giovanni Gandolfo. Dopo alcuni incontri di lavoro che avevano portato addirittura all’individuazione di alcuni possibili candidati, il progetto è tramontato per il sorgere di “correnti interne” che non erano del tutto convinte della convenienza di un’unica lista.

“Noi non siamo politici – sottolinea Carolina Bongiorni – Abbiamo incontrato ed ascoltato più persone ed alla fine abbiamo scelto di schierarci insieme a giovani di Borghetto, indipendenti da partiti, con ottime idee e ottima preparazione, che stanno creando un gruppo con persone che hanno maturato negli anni una buona esperienza amministrativa. In questo contesto abbiamo trovato la possibilità di stilare un programma, discutendo liberamente su ogni punto per costruire un progetto comune. La cosa che più abbiamo apprezzato è stato che all’interno del gruppo si è data la giusta importanza alla nostra voce condividendo gli obiettivi e le idee in cui crediamo e per cui combattiamo”.

“Visto questo modo di procedere che ha valorizzato la condivisione e le idee di tutte ci siamo confrontati con tutti i membri del comitato ed insieme abbiamo deciso che parteciperemo attivamente alla lista civica appoggiata dai partiti di centro destra di cui ha parlato qualche giorno fa Roberto Moreno”.

Il motivo principale di questa decisione è che “i prossimi saranno cinque anni complessi in cui sarà necessario l’impegno di tutti e che per poter risollevare il paese dovremo lavorare insieme a persone che abbiano esperienza amministrativa ed a una coalizione che possa dialogare in modo proficuo con Provincia e Regione. Il comitato lavorerà attivamente per ottenere un ottimo risultato elettorale ed avere un membro all’interno della giunta: ciò ci darebbe maggiori possibilità di portare in porto le nostre idee e i nostri progetti”.

“Siamo tutti consapevoli che i prossimi cinque anni di amministrazione saranno tutt’altro che facili, che bisognerà lavorare molto e promettere solo quello che si potrà fare davvero. Più volte abbiamo ribadito che la nostra Borghetto ha bisogno di un gruppo compatto che abbia la priorità di risolvere i problemi della nostra cittadina moltiplicatisi negli ultimi anni. Abbiamo deciso di far parte di questo gruppo proprio perché si punterà sul ricambio generazionale”.

“Ovviamente il gruppo del comitato esisterà sempre anche all’esterno con tutte le sue iniziative nei prossimi anni, ma intanto qualcosa di ‘nuovo’, come tutti abbiamo sempre ‘urlato’ di volere, ci sarà. Come si suol dire, largo ai giovani”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.