IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bilancio di Spotorno, Marcenaro: “Niente fondi per scuole e disabili”

"Un bilancio che si dimentica di bambini e disabili è un bilancio che avrebbe dovuto essere rivisto in modo profondo, ma ciò non è avvenuto”

Spotorno. “Niente fondi per scuole e disabili”. Ad affermarlo è il capogruppo di “Spotorno nel cuore” Matteo Marcenaro, che prosegue: “Nel bilancio approvato due giorni fa dalla sola maggioranza del Comune di Spotorno si è notata una deliberata scelta di ignorare le esigenze di due specifiche categorie di persone, i nostri figli e le persone con disabilità motorie”.

“Infatti nel bilancio di previsione e nei relativi allegati sono spariti tutti gli investimenti previsti per gli edifici scolastici da qui al 2019, mentre per l’abbattimento delle barriere architettoniche sono presenti solo 10 mila euro nel 2017 che si dimezzano a 5 mila per i successivi due. Per quanto riguarda le scuole è da considerare grave il fatto che non solo il sindaco non abbia previsto nuovi investimenti, ma addirittura abbia deliberatamente destinato ad altre iniziative i 900 mila euro che sono già stati incassati dal Comune e che avrebbero dovuto essere indirizzati alla realizzazione di un nuovo plesso scolastico conforme alle esigenze dell’epoca attuale. Questo è un vero e proprio schiaffo alle oltre 200 famiglie di Spotornesi che hanno ragazzi frequentanti le scuole del nostro Comune, ai quali il sindaco ha detto, citandolo testualmente ‘le scuole non sono una priorità del Comune di Spotorno’”.

“Così come non paiono una priorità di questa amministrazione le barriere architettoniche, che a dispetto di proclami e piani per il loro superamento in questo bilancio non trovano risorse se non in misura assolutamente insufficiente, solo 10 mila euro nel 2017 e 5 mila nei due anni successivi. Per questo in qualità di presidente della commissione per l’abbattimento delle barriere architettoniche, ho chiesto che venissero destinate più risorse per rendere più accessibile la nostra città, se non per una sensibilità evidentemente non presente, se non a parole, in questa amministrazione, almeno per il rispetto della legge che impone che siano destinate a questo tipo di interventi percentuali ben precise delle entrate comunali”.

“E francamente imbarazzante è stato il tentativo del sindaco di giustificare questa grave mancanza di sensibilità come una questione di numeri da prendere a parametro per determinare la cifra da utilizzare per l’abbattimento delle barriere. Infatti, indipendentemente dalla circostanza che in ogni caso le somme stanziate sono inferiori a quelle richieste dalla legge, ritengo che quella di migliorare le condizioni di vivibilità delle persone, tutte, debba essere una sensibilità che non può partire dai numeri o dagli obblighi normativi”.

Conclude Marcenaro: “Vigilerò affinché le iniziative destinate all’abbattimento delle barriere architettoniche siano finanziate in modo degno di una comunità civile e almeno nel rispetto delle norme. Per questo il giudizio sul bilancio è stato un giudizio negativo, un bilancio che si dimentica di bambini e disabili è un bilancio che avrebbe dovuto essere rivisto in modo profondo, ma ovviamente questo non è avvenuto”.

“Il sindaco invece ha preferito crogiolarsi nelle sue dichiarazioni sul fatto che non sono state aumentate le tasse, anche qui dimenticandosi che non avrebbe potuto fare altrimenti stanti le attuali disposizioni normative che impediscono qualsiasi aumento. Mentre avrebbe potuto diminuirle, almeno in alcune situazioni specifiche, ma anche sotto questo aspetto ben si è guardato dall’intervenire”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.