IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Assegni civici”, ad Alassio e Garlenda il secondo bando per gli inserimenti lavorativi

Percorsi di attivazione e inclusione sociale per fronteggiare situazioni di disagio socio-economico

Il Comune di Alassio – Assessorato alle Politiche Sociali – e il Comune di Garlenda promuovono il 2° bando per “Assegni Civici”, percorsi di attivazione e inclusione sociale volti a fronteggiare situazioni di disagio socio-economico. A darne l’annuncio è Monica Zioni, vice sindaco di Alassio con delega alle Politiche Sociali: “Si tratta di un bando per la formazione di una graduatoria per l’attuazione di percorsi di attivazione e inclusione sociale, ovvero inserimenti lavorativi denominati ‘Assegni civici’ per persone che si trovano in situazioni di disagio socio-economico”.

Il bando si rivolge a individui tra i 20 anni e l’età pensionabile (effettivo percepimento pensione), residenti nel Comune di Alassio o di Garlenda, che si trovano in stato di disoccupazione o di non occupazione, non usufruiscono di eventuali ammortizzatori sociali e con ISEE non superiore a € 10.000,00. Dopo la presentazione delle domande (da consegnare all’Ufficio protocollo del Comune di Alassio o inviata per posta raccomandata, o PEC all’indirizzo comune.alassio@legalmail.it), verrà stilata una graduatoria, per la quale verrà istituita una Commissione presieduta dal Dirigente del Settore o suo incaricato e da due membri operanti presso il Servizio Politiche Sociali del Comune di Alassio. La scadenza per la presentazione delle domande è fissata per il giorno 3 maggio 2017 alle ore 12.00.

La prestazione lavorativa prevede la corresponsione al/alla beneficiario/a di un incentivo economico mensile, fino a un massimo di € 500,00, a titolo di supporto socio-economico e di sostegno al reddito e contributo all’inserimento lavorativo, finalizzato prevalentemente alla copertura delle spese minime vitali venutesi a creare dalla condizione di particolare disagio. L’assegno civico prevede per il/la beneficiario/a un impegno massimo di 20 ore settimanali. Detta attività lavorativa non comporta in alcun modo il diritto all’assunzione presso il Comune né presso imprese ospitanti e il/la beneficiario/a nulla può pretendere a tale titolo. L’assegno civico ha durata in relazione al progetto individuale predisposto di norma per massimo di (sei) 6 mesi, prorogabili una sola volta fino ad un massimo di mesi 6. Al termine del periodo verrà effettuata una valutazione sul percorso professionale svolto dal/dalla beneficiario/a dal Servizio Politiche Sociali sentita la ditta ospitante.

“Questa iniziativa congiunta da parte delle amministrazioni di Garlenda e Alassio, che nuovamente collaborano su un progetto condiviso, è un impegno serio e concreto verso situazioni di particolare difficoltà e disagio economica, al fine di sviluppare nuovi percorsi e promuovere l’attivazione e l’inclusione sociale” afferma Silvia Pittoli, sindaco di Garlenda.

Per informazioni, è possibile rivolgersi allo Sportello di Cittadinanza dell’Ufficio Politiche Sociali del Comune di Alassio in P.zza Paccini 28 tel 0182 602455 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e martedì e giovedì dalle 15.30 alle 16.30. Il bando integrale e la modulistica per inoltrare la domanda è scaricabile sul sito del Comune di Alassio: www.comune.alassio.sv.it e Garlenda: www.comune.garlenda.sv.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.